Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L’interpretazione teorica dei filtri morfologici nell’elaborazione delle immagini

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 In questo modo l'immagine può ritenersi costituita da un insieme di valori impulsivi (uno per ogni punto) e la convoluzione tra l'immagine in ingresso fin(n , m) e la risposta impulsiva del filtro h(n , m) può spiegarsi in termini di traslazione del piano d'immagine nelle direzioni degli elementi del filtro e successiva somma dei prodotti. Similmente a quanto avviene per il filtraggio bidimensionale, si possono trasformare insiemi di punti utilizzando gli operatori della logica booleana. E questa è la via che si segue per implementare gli operatori elementari della morfologia matematica.

Anteprima della Tesi di Una Kusan

Anteprima della tesi: L’interpretazione teorica dei filtri morfologici nell’elaborazione delle immagini, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Architettura

Autore: Una Kusan Contatta »

Composta da 134 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2011 click dal 28/04/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.