Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La storia della C.I.A. e della sua evoluzione nella cinematografia americana: dalla crisi e dalla critica sociale degli anni '70 alla riscossa degli anni di Reagan

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

“Più che un’organizzazione di spionaggio o di controspionaggio è un braccio clandestino del potere, un’arma multiuso, uno strumento di sovversione, di manipolazione e di violenza col quale interferire segretamente negli affari interni di altri paesi” 33 . Così Allen Dulles 34 definiva la KGB nel 1963 per far capire agli americani la natura del servizio di sicurezza sovietico. Una descrizione sicuramente calzante che avrebbe potuto applicare anche alla “sua” CIA. Naturalmente non lo fece mai, per il semplice motivo che quasi tutti i leaders americani della generazione di Dulles si preoccupavano di imputare alle forze del comunismo i mezzi e i fini più perversi, dipingendo come oneste e democratiche le azioni difensive del mondo libero. Ma la verità è che tutte e due le parti ricorrevano, e ricorrono ancora oggi, alle tattiche più spregiudicate e brutali. 35 Entrambe operavano clandestinamente, non esitando a servirsi dell’inganno, della manipolazione e della violenza. La segretezza diventò un modo di vivere, un atteggiamento tipico, in particolare dagli anni ’50 in poi, e chi osava contestarla veniva considerato poco patriottico o incurante delle esigenze della sicurezza nazionale. II. Cos’è la C.I.A.? La comunità dell’intelligence. Per intelligence si intende la raccolta ed analisi di informazioni necessarie per compiere scelte politiche, economiche e militari. Il compito principale di un servizio segreto è quindi quello di raccogliere le informazioni, in qualsiasi modo, valutarle ed elaborare di conseguenza previsioni ed analisi statistiche per i centri decisionali: il dato grezzo viene così trasformato in vero e proprio strumento di conoscenza. In particolare, la funzione primaria della CIA, almeno originariamente ed ufficialmente, è la raccolta e l'elaborazione di informazioni e dati segreti, e la loro pubblicazione in analisi e relazioni che cerchino di prevedere l'evolversi di fattori potenzialmente destabilizzanti per la sicurezza nazionale: in sostanza gli analisti dell’Agenzia devono fornire accurate, complete e tempestive “informazioni finite” per chi decide la politica del governo. 36 L’intelligence non è però semplice raccolta di informazioni, ma è il frutto dell’analisi di quanto acquisito in considerazione di eventi analoghi che già hanno avuto 33 V. MARCHETTI; J. D. MARKS, op. cit., cit.349 34 Allen Dulles è stato direttore della CIA dal 1953 al 1961 35 John PRADOS, Presidents Secret Wars: CIA And Pentagon Covert Operations From World War 2. Through The Persian Gulf, Chicago, Dee, 1996, p.21 36 National Security Act, 26 July 1947, http://www.whitehouse.gov/nsc/history.html 18

Anteprima della Tesi di Alessandro Manea

Anteprima della tesi: La storia della C.I.A. e della sua evoluzione nella cinematografia americana: dalla crisi e dalla critica sociale degli anni '70 alla riscossa degli anni di Reagan, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Alessandro Manea Contatta »

Composta da 248 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4720 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.