Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il ruolo della Media Education nell'educazione degli adulti. Stato della questione e analisi di un caso

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CAPITOLO 1 - 18 - Dalle Scienze della Comunicazione ha mutuato innanzitutto i risultati degli studi semiotici, rispetto all’analisi del testo. Le riflessioni di U. Eco e di R. Barthes, infatti, portano a due importanti conseguenze: innanzitutto la confutazione dell’idea, diffusasi soprattutto con l’aumento del successo della televisione, che i media siano “trasparenti”, come delle finestre aperte sul mondo. Il medium, al contrario, è opaco, e l’immagine che fornisce della realtà non è necessariamente fedele, ma è solo il risultato della costruzione simbolica operata da un altro soggetto, che in questo modo trasmette ad altri la propria visione del reale. Gli studi semiotici, inoltre, allargando la concezione di “testo” permettono di condurre l’analisi testuale anche su prodotti culturali tradizionalmente non considerati tali. Questo fa sì che cada la classica distinzione fra cultura alta e cultura bassa e rende possibile, pertanto, l’applicazione dei metodi di analisi strutturale, analisi del racconto e analisi pragmatica anche a film, spot pubblicitari, spettacoli, con lo scopo di scoprirne i linguaggi e le intenzioni comunicative di chi ha realizzato il messaggio. Quest’ultimo tema è rilevante anche nella corrente dei Cultural Studies, interessata ad analizzare i rapporti di potere tra gruppi culturali predominanti in lotta per l’egemonia che, da culturale, diventa necessariamente anche economica e politica. L’analisi di un testo mediale, quindi, non si limita più alla struttura visibile, ma anche ai sottintesi simbolici che possono rivelare le logiche di azione di tali gruppi e, di conseguenza, alle loro strategie comunicative, messe in atto allo scopo di perpetuare il dominio sulle classi subalterne. L’attenzione ai messaggi di questo tipo e la preoccupazione di smascherare le intenzioni in essi nascoste ha dato il via all’apertura di una dimensione della ME volta a diffondere i valori della democrazia e della cittadinanza.

Anteprima della Tesi di Chiara Cavenago

Anteprima della tesi: Il ruolo della Media Education nell'educazione degli adulti. Stato della questione e analisi di un caso, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Chiara Cavenago Contatta »

Composta da 183 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 13975 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.