Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il marketing esperienziale come risorsa strategica di gestione della marca. Il caso H3G

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

III Nella seconda, invece, si prenderà in esame l’offerta di H3G da un punto di vista esperienziale, seguendo la stessa struttura concettuale della prima sezione, per semplificare il confronto tra la fase virtuale, di progettazione e l’effettiva realizzazione. Infatti, tra H3G e Marketing Esperienziale esiste una correlazione profonda, visto che la sua offerta è basata sulla stessa filosofia di progressione del valore. L’UMTS, infatti, nasce per soddisfare la crescente richiesta di Servizi a Valore Aggiunto (VAS), aumentata del 30% annuo nell’ultimo triennio, che testimonia il desiderio di una comunicazione sempre più ricca di contenuti e costituisce il segmento a più alta redditività per le compagnie telefoniche. La Telefonia è da sempre stata inserita all’interno dell’economia dei servizi ma la multisensorialità permessa dalla videocomunicazione e la multicanalità garantita dalla tecnologia UMTS fanno di 3 non più il fornitore di un servizio ma il regista di un’esperienza: l’esperienza della videocomunicazione. Il mercato si dimostra disposto a pagare per un surplus di valore, purché esso sia realmente percepito. Per H3G si trattava di progettare un’esperienza significativa e coerente, integrando ogni punto di contatto con il consumatore, in modo da sfruttare la stimolazione multisensoriale e la multicanalità del servizio. Il brand 3, quindi, per sua stessa natura si colloca in una dimensione che supera l’economia dei servizi così come dimostrano sia la creazione del primo logo multicolor al mondo che la gestione delle relazioni con la clientela. Questo lavoro si pone dunque l’obiettivo di dimostrare come la progettazione e la gestione strategica della marca siano state profondamente influenzate dai principi del marketing esperienziale e di valutare l’esperienza complessiva offerta al consumatore. Saranno indicate le aree di miglioramento e le opportunità non sfruttate dalla compagnia, nella convinzione che una reale progressione del valore economico sarà possibile solamente quando 3 riuscirà ad impiegare tutti i moduli del marketing esperienziale, offrendo ai suoi consumatori un’esperienza Olistica.

Anteprima della Tesi di Alessandro Buffoni

Anteprima della tesi: Il marketing esperienziale come risorsa strategica di gestione della marca. Il caso H3G, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Alessandro Buffoni Contatta »

Composta da 199 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 14934 click dal 07/05/2004.

 

Consultata integralmente 37 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.