Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

''L'indole particolarmente malvagia'' del reo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 Alla fine della seconda metà del 900, le ricerche sui gemelli monozigoti e dizigoti sviluppano un approccio ereditaristico già precedentemente avviato dai tentativi di tracciare delle genealogie di famiglie criminali. Infatti, la prevalenza di un “comportamento concordante” negli omozigoti spinge alcuni studiosi, tra qui Lange, a sostenere l’ipotesi di una base ereditaria del comportamento criminale, ben presto smentito da ricerche successive che riconsiderarono il rapporto eredità-ambiente. Contemporaneo alla ricerca sui gemelli è l’interesse al rapporto fra fattori endocrini e criminalità, che cercò di indirizzare la ricerca sull’individuo-agente in un’altra direzione. Infatti, tali studi riprendevano le tesi lombrosiane del delinquente biologicamente predisposto, introducendole come espressioni di disturbi ghiandolari trasmessi dalla madre al “futuro delinquente”. Le ricerche del xx esimo secolo continuano e le tipologie costituzionali elaborate da E. Kretschmer in campo psichiatrico e da W. H. Sheldon in criminologia sembrano riproporre, in veste scientifica, antichi e diffusi stereotipi di visibilità corporea dei tratti temperamentali. Il comportamento folle e quello criminale appaiono nuovamente prevedibili sulla base dell’aspetto somatico, contenitore, quasi “enologico”, di caratteristiche psicologiche e comportamentali.

Anteprima della Tesi di Erika Raffaella Santacroce

Anteprima della tesi: ''L'indole particolarmente malvagia'' del reo, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Erika Raffaella Santacroce Contatta »

Composta da 173 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5371 click dal 28/04/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.