Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Parlamentarismo spagnolo dalla Costituzione di Cadice al Post-franchismo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 Infatti, le Cortes non furono mai state una vera rappresentanza della nazione, ritenute addirittura, ingiuste e nocive. L’interpretazione della nascita delle Cortes, definita liberale, fu un’interpretazione dominante fino all’era franchista. I fautori di tale regime, concepivano l’antico parlamentarismo come espressione della vera tradizione della democrazia spagnola. Tra le diverse Cortes sorte nei vari regni spagnoli, quella che merita maggiore attenzione, o meglio può essere definita come quella che si accosta nel migliore dei modi ai principi liberali, fu la Corte del regno di Castiglia, a forte caratterizzazione urbana, la quale riuscì a realizzare un regime di monarchia parlamentare dai caratteri democratici. Con una matrice più conservatrice, la Corte della Catalogna, poteva considerarsi un prototipo di quella castigliana, anche se con delle eccezioni significative.

Anteprima della Tesi di Luca Ianni

Anteprima della tesi: Il Parlamentarismo spagnolo dalla Costituzione di Cadice al Post-franchismo, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Luca Ianni Contatta »

Composta da 371 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3221 click dal 05/05/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.