Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Stima dei parametri dei segnali nel dominio della frequenza in presenza di interferenza armonica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo I DFT e Finetratura 6 Si fa osservare che nella definizione di DFT applicata ai segnali discreti, necessariamente finestrati, vi è una normalizzazione per il guadagno S della finestra utilizzata, mentre nella definizione di DFT applicata alle sole finestre questa normalizzazione non è presente. Nei paragrafi successivi si comprenderà meglio lo schema a blocchi presentato e le definizioni di DFT fornite. 1.3 Cause di errori nel risultato dell’algoritmo di FFT. L’errore nei risultati dell’algoritmo di FFT è dovuto a tre cause principali: 1. Aliasing 2. Dispersione Spettrale (Spectral Leakage) 3. Interferenza Armonica (Harmonic Interference, HI). 1.3.1 Aliasing Il fenomeno dell’aliasing si verifica in tutti i sistemi basati sul campionamento di un segnale non limitato in banda, quali sono i segnali reali, in quanto ciò corrisponde, nel dominio della frequenza, alla replicazione, con passo di replicazione pari alla frequenza di campionamento dello spettro del segnale campionato. Questo significa che lo spettro del segnale, osservato in un qualsiasi intervallo ampio quanto la frequenza di campionamento, può essere “distorto” dai contributi, in particolar modo dalle “code” delle repliche dello spettro presenti su tutto l’asse delle frequenze. Per evitare problemi di “aliasing”, nell’elaborazione numerica dei segnali, ed in particolar modo nell’uso dell’algoritmo di FFT, si suppone sempre l’utilizzo, a monte del circuito campionatore, di filtri passa-basso (LPF) regolabili, le cui frequenze di taglio siano meno (per tener conto della non idealità dei filtri), della metà della frequenza di campionamento. Ciò al fine di rispettare la condizione di Nyquist, ottenere un’ottima reiezione del segnale fuori della banda di interesse ed evitare che vi siano sovrapposizioni fra le repliche dello spettro del segnale.

Anteprima della Tesi di Riccardo Petricca

Anteprima della tesi: Stima dei parametri dei segnali nel dominio della frequenza in presenza di interferenza armonica, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Riccardo Petricca Contatta »

Composta da 192 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5065 click dal 28/04/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.