Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I Fondi Strutturali Europei. Il Fondo Sociale Europeo nella Regione Abruzzo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 svantaggi strutturali di alcune regioni europee attraverso la promozione di interventi che consentano a tali regioni di superare il proprio svantaggio. L’Unione Europea dunque fin dalle sue origini si è impegnata in una politica regionale di coesione economica e sociale, ritenendo che fosse necessario, nel processo di integrazione economica e politica fra gli Stati europei, lavorare per appianare le disparità tra i livelli di sviluppo dei diversi Stati membri e fra le regioni interne a questi Stati. Come detto, i Fondi Strutturali rappresentano uno degli strumenti fondamentali con cui l’Unione Europea persegue ed ha perseguito l’obiettivo della coesione economica e sociale, e proprio in ragione del loro ruolo di strumenti di politica comunitaria i fondi strutturali hanno trovato nel corso del tempo definizioni e regolamentazioni diverse frutto delle esigenze che di volta in volta l’Unione Europea ha ritenuto importante affrontare e delle riflessioni circa le esperienze passate per migliorarne l’efficace utilizzo. 1.2 - Cenni storici sui Fondi Strutturali Europei Prima di esaminare la normativa che regola attualmente i fondi strutturali sarà opportuno, per completezza, procedere ad un rapido excursus storico sui fondi strutturali europei e sulla loro normativa. Inizialmente il trattato di Roma prevedeva solo la creazione di un fondo, il Fondo Sociale Europeo (FSE) il quale era destinato a promuovere l’occupazione e a favorire la circolazione dei lavoratori sul territorio comunitario. Il ruolo di questo fondo era all’epoca, limitato vista la forte crescita e il modesto livello di disoccupazione di quegli anni. Nel 1962, in occasione dell'accordo sulla Politica agricola comune, la Comunità ha istituito il FEAOG che continua ancora oggi a finanziare e incentivare la produzione agricola nella Comunità. Nel 1964 il FEAOG è stato suddiviso in due sezioni: «garanzia» e «orientamento». La sezione

Anteprima della Tesi di Daniele Pavoncello

Anteprima della tesi: I Fondi Strutturali Europei. Il Fondo Sociale Europeo nella Regione Abruzzo, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Daniele Pavoncello Contatta »

Composta da 205 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5468 click dal 04/05/2004.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.