Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Nazionalismo ed autodeterminazione: il caso basco nel contesto europeo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 degli stati riproduce il dilemma della comunità internazionale: fino a che punto il principio di autodeterminazione può ritenersi applicabile nel contesto dell’Europa occidentale, specialmente nella sua versione più estrema e radicale della secessione? Quest’aspetto, anch’esso molto controverso, verrà esaminato alla luce del più recente diritto internazionale, sottolineandone non solo la liceità giuridica che pare limitata ad alcune ipotesi, ma soprattutto l’inopportunità politica nella maggior parte dei casi. Il fatto che ogni stato europeo sia un caso a se stesso, dato il lungo trascorso storico caratteristico ed unico di ciascuno, non può più costituire un limite all’elaborazione di una strategia comune, che permetta di giocare sulla flessibilità delle frontiere europee senza provocare strappi istituzionali insanabili, che influenzerebbero anche il futuro dell’Unione. Senza contare che la costruzione europea non può prescindere da una democratizzazione dal basso che il processo di integrazione non ha, fino a questo momento, preso in troppa considerazione. Adottare un approccio più locale significa applicare alla realtà più immediata il principio di sussidiarietà, e predisporre a livello statale un sistema strumentale che ne consenta la realizzazione. In questa ottica, il quadro di riferimento politico e giuridico che l’Europa fornisce può rappresentare un espediente che garantisca simultaneamente una partecipazione più democratica e la stabilità sistemica. Tra gli strumenti che consentono il raggiungimento di questo duplice obiettivo si può annoverare il potenziamento del ruolo delle regioni, che costituiscono l’ente territoriale intermedio tra lo stato nazionale e il megastato europeo; e, quando alle regioni vivono minoranze autoctone radicate sul territorio, enfatizzarne la capacità di agire sia in ambito statale che

Anteprima della Tesi di Ilaria Piccioli

Anteprima della tesi: Nazionalismo ed autodeterminazione: il caso basco nel contesto europeo, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Ilaria Piccioli Contatta »

Composta da 299 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2779 click dal 07/05/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.