Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Porpora Trombocitopenica Idiopatica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 Allo stesso tempo si è identificato un sistema di stretti canalicoli, derivato dal reticolo endoplasmatico liscio del megacariocita madre, detto sistema tubulare denso (STD). Quest’ultimo è indipendente dal primo ma allo stesso tempo collegato a questo. Nel STD si è osservata la sintesi di prostaglandina (cosa che non sorprende visto la recente individuazione di un ruolo non secondario dei trombociti nel fenomeno dell’infiammazione). Al di sotto della membrana plasmatica vi è inoltre un sistema di microtubuli molto ben sviluppato, formante una impalcatura scheletrica a cui si deve la forma regolare della piastrina non attivata. Una piastrina attivata oltre che a perdere la forma più tondeggiante presenta la formazione di lunghi pseudopodi grazie ai quali aderiscono ai vasi lesi e si aggregano fra di loro. La proteina piastrinica più rilevante è l’actina. Nel citoplasma della piastrina, l’actina è presente sia in forma polimerica (microfilamenti) sia in forma monomerica (globulare) complessata con un’altra proteina (profilina) che ne blocca la polimerizzazione.

Anteprima della Tesi di Claudio Ferrara

Anteprima della tesi: Porpora Trombocitopenica Idiopatica, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Farmacia

Autore: Claudio Ferrara Contatta »

Composta da 114 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5217 click dal 07/05/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.