Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Giornalismo e letteratura. L'evoluzione della Terza pagina nella storia del Corriere della Sera

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 Accade così che oggi la cultura entri in terza per vie traverse, che alla letteratura si affianchi la paraletteratura (magari perché anche alle spalle del giornalismo si è nutrito e ha prosperato una sorta di paragiornalismo) e che l’attualità finisca per costituire la maggior parte dell’argomento culturale. A volte la fusione tra letteratura e giornalismo si esaurisce in un semplice dovere di cronaca, nella menzione di un evento come potrebbero essere il Salone del libro di Torino, il Premio Campiello, o il Festivaletteratura di Mantova. Anche questo è terza pagina. Non si può continuare a decantare virtù del passato e condannare i vizi del presente. Rimpiangere il “meglio” racchiuso nella custodia del tempo e disprezzare l’oggi. La pagina culturale è molto mutata, così come tutto il giornalismo, e non in peggio. Ciò che più conta è che il binomio non abbia raggiunto la saturazione; l’importante è che letteratura e giornalismo continuino a guardarsi a vicenda.

Anteprima della Tesi di Fabrizio Bianchi

Anteprima della tesi: Giornalismo e letteratura. L'evoluzione della Terza pagina nella storia del Corriere della Sera, Pagina 4

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze e tecnologie della comunicazione

Autore: Fabrizio Bianchi Contatta »

Composta da 95 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8729 click dal 07/05/2004.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.