Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il lavoro interinale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 Se da un lato l’internazionalizzazione dei mercati in continua espansione ha costretto le aziende a ridurre i costi di produzione e del lavoro per mantenere alto il livello di competitività, dall’altro la rivoluzione tecnologica e la diffusione della terziarizzazione hanno introdotto nuovi profili professionali e cambiato i moduli organizzativi dell’attività produttiva. Il dinamismo ambientale ha imposto alle strategie aziendali di rivedere le modalità di analisi e studio della domanda per poter aggredire e conquistare il mercato attraverso una nuova serie di strumenti economici che sotto il profilo operativo individua nella segmentazione del processo produttivo 8 il suo fattore critico di successo (FCS). 9 Di fronte a questa nuova situazione economico-sociale si è progressivamente sottolineata l’esigenza di un rapido adattamento della dimensione occupazionale delle imprese all’entità della domanda di lavoro. In particolare questo processo ha visto un duplice intervento del legislatore: innanzitutto la rigidità del rapporto di lavoro a tempo indeterminato è stata attenuata attraverso l’istituzione di una serie di rapporti di lavoro flessibili sottratti a interi blocchi della disciplina della subordinazione, con la mediazione della contrattazione collettiva; inoltre, in merito alla disciplina del mercato del lavoro, la gestione delle eccedenze di personale è diventata più flessibile. 8 Cfr., P. Ichino, Il diritto del lavoro e i confini dell’impresa, Relazione alle Giornate di studio dell’AIDLASS, Trento, 4-5 giugno 1999. “Il termine segmentazione del processo produttivo viene convenzionalmente usato per indicare sia il caso in cui l’imprenditore affida a un terzo una funzione produttiva, ivi compresa l’acquisizione e gestione della forza lavoro, in precedenza svolta da lui stesso mediante la propria organizzazione aziendale (quello che nella lingua franca dell’economia e degli affari viene indicato oggi con il termine di outsourcing), sia il caso in cui il ricorso a un fornitore terzo ha invece carattere originario, avendo l’impresa committente sempre operato in quel modo.” 9 Cfr., F. Proietti, Il contratto di lavoro temporaneo: problemi e prospettive della disciplina, Torino, Giappichelli, 2000, pag.82.

Anteprima della Tesi di Lucia Bruna Maria Chiara Tesini

Anteprima della tesi: Il lavoro interinale, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Lucia Bruna Maria Chiara Tesini Contatta »

Composta da 191 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4448 click dal 07/05/2004.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.