Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La contabilizzazione delle stock options

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 lungo termine e quel senso di appartenenza all’impresa che derivano dal coinvolgimento diretto dei lavoratori nel capitale della società. L’attribuzione di stock option ai dirigenti si inquadra in un contesto più ampio, nel quale la remunerazione manageriale complessiva è costituita da una pluralità di componenti, legate a scopi differenti 4 . Le tre componenti base della remunerazione manageriale sono: 1. la retribuzione annua lorda (base pay): rappresenta la componente principale del trattamento economico, ovvero l’insieme degli elementi fissi della retribuzione, nonché gli elementi ad essi accessori (ad esempio indennità legate alla specifica mansione o alla sede di lavoro). Tale componente viene tradizionalmente determinata in base a tre parametri fondamentali: la posizione ricoperta, l’equità retributiva all’interno dell’organizzazione e le condizioni praticate sul mercato; 2. gli incentivi a breve termine: si tratta di bonus in contanti o partecipazioni agli utili (profit sharing), generalmente legati al raggiungimento di specifici obiettivi di performance aziendale o individuale. Non risultano essere particolarmente efficaci nell’orientare l’operato dell’alta direzione verso l’ottimizzazione delle scelte strategiche, in quanto portano i manager a focalizzarsi essenzialmente su risultati di breve periodo, piuttosto che su progetti di più ampio respiro. Ad esempio, i manager potrebbero rinunciare ad investimenti che presentano un rendimento elevato, i cui risultati sono però visibili solo in un arco temporale piuttosto lungo, ed intraprendere, invece, progetti che assicurano ritorni meno consistenti ma immediati, al fine di ottenere i bonus legati ad obiettivi di breve termine. Tali incentivi, insieme a quelli a lungo termine, rappresentano la remunerazione variabile (variable pay); 4 MEO (2000:5).

Anteprima della Tesi di Letizia Nerini

Anteprima della tesi: La contabilizzazione delle stock options, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Letizia Nerini Contatta »

Composta da 255 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5312 click dal 07/05/2004.

 

Consultata integralmente 34 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.