Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Trattamento e reinserimento sociale dell'omicida

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 Quindi, “il riferimento è alle capacità negoziali dell’individuo, della famiglia, dei sistemi richiamati dall’azione deviante, di interagire con essa estraendone funzionalità per un percorso di non devianza o, al contrario, di utilizzarla, amplificarla, renderla coerente e necessaria rispetto ad ipotesi di deprivazione materiale, relazionale o simbolica” (De Leo, Patrizi, 1999). 2. Studi sull’omicidio L’omicidio è un fenomeno reso estremamente complesso dalle numerose variabili che lo costituiscono e gli studiosi che l’hanno studiato si dividono fra coloro che lo concepiscono come un fatto unitario e concretamente distinguibile, e coloro che lo vedono, invece, come una realtà polimorfa ed estremamente differenziata. A seconda del diverso punto di osservazione, l’omicidio può essere analizzato: dal punto di vista del diritto penale e quindi osservando la concezione giuridica del reato, le pene previste e le modalità della loro esecuzione; dal punto di vista sociologico, in riferimento ai costi e alle implicazioni che esso ha sulla società nel suo complesso o su alcuni suoi ambiti (i giovani, la famiglia ecc.), ma anche sul ruolo che tali ambiti eventualmente svolgono nella genesi del delitto; dal punto di vista psicologico e psichiatrico, in relazione ai disagi individuali che possono condurre alla commissione di tale reato, e alle ripercussioni che esso può produrre sul suo autore. In realtà, questi diversi tipi di studio sull’omicidio, sono profondamente interconnessi e perciò indivisibili: la ricerca criminologica sulla violenza richiede uno studio interdisciplinare che sappia fondere, armonizzare e utilizzare i contributi provenienti da molteplici settori, in modo tale da giungere ad una visione completa e reale del problema.

Anteprima della Tesi di Marta Turnu

Anteprima della tesi: Trattamento e reinserimento sociale dell'omicida, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Marta Turnu Contatta »

Composta da 258 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3199 click dal 05/05/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.