Skip to content

L'imputabilità e il vizio di mente nel sistema penale

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 3.1 Momento di rilevanza Per indirizzo costante dottrinale e giurisprudenziale si riconosce che la capacità di intendere e di volere può essere esclusa non necessariamente da un disturbo di carattere permanente, bensì anche da un’infermità transitoria, purchè, naturalmente, sia in grado di far venir meno i presupposti dell’imputabilità. Infatti, secondo il disposto degli artt. 85, 88 e 89, ai fini del giudizio di imputabilità, l’alterazione mentale deve sussistere al momento del fatto 27 . Così, l’imputabilità può essere esclusa nel caso di depressione reattiva, “una malattia mentale consistente in uno squilibrio dell’umore che arreca sofferenze incontrollabili e regredisce totalmente con la rimozione della causa esterna che l’ha provocata” 28 . Ancora, con riguardo alle malattie mentali con manifestazioni intervallate, quale l’epilessia , ci si è posto il problema se sia imputabile il soggetto che commette il fatto nei c.d. momenti di lucido intervallo 29 . Poiché l’epilettico, anche se si trova in un momento di lucidità, resta comunque affetto da malattia mentale durevole, “è a questa che deve guardarsi per vedere caso per caso, se ed in che misura la sua incidenza sull’intera psiche influisca sulla capacità di intendere e di volere” 30 . Pertanto, l’epilettico che delinque, sarà imputabile solo se il reato è stato compiuto “in una fase intervallare libera da disturbi di natura patologica, mentre sarà totalmente o parzialmente inimputabile se il reato, pur se compiuto in fase intervallare, è espressivo di alterazioni di tipo psichiatrico” 31 . 3.2 Nesso causale Negli articoli 85, 88 e 89, come abbiamo visto, si richiede un collegamento di natura cronologica tra malattia e fatto. Ci si chiede se tra questi due elementi debba esserci anche un nesso di carattere eziologico, ossia un rapporto di “coerenza tra causa del vizio di mente e tipo di illecito realizzato dal soggetto non imputabile” 32 . La dottrina dominante, tenuto conto della lettera del codice, risponde in senso negativo, propendendo per la soluzione più favorevole all’autore del fatto, e ritiene, dunque, requisito necessario e sufficiente ai fini dell’esclusione dell’imputabilità, che il fatto sia stato 27 “E la relativa indagine deve essere compiuta di volta in volta, poiché la malattia precedentemente diagnosticata può essere al momento guarita, o attenuata o localizzata in una determinata sfera di attività” (Cass., sez. III, 13 febbraio 1998, in Rep. Foro it., 1998, voce Imputabilità, n. 15). 28 FIANDACA G. – MUSCO E., op. cit., 303. 29 Fermo restando che, durante la crisi epilettica, l’imputabilità è pacificamente esclusa, v. postea, sub par. 4. 30 MANTOVANI F., op. cit., 707. 31 Ibidem; v. anche Cass., sez. I, 2 marzo 1992, in Rep. Foro it., 1992, voce Imputabilità, n. 5. Secondo Nuvolone, per quanto la puntualizzazione legislativa del momento del fatto possa indurre ad una risposta favorevole all’affermazione dell’imputabilità, allorché l’azione criminosa provenga da un soggetto non clinicamente guarito, (e talune malattie mentali non possono mai considerarsi clinicamente guarite), il fatto che essa sia stata commessa in un lucido intervallo non deve portare ad un’imputazione come se si trattasse di individuo capace di intendere e di volere. “Il malato di mente, anche se si trova in un periodo di lucidità, è solo apparentemente sano, e la sua azione criminosa non può non ritenersi manifestazione della sua malattia”. (NUVOLONE P. op. cit., 263). 32 MARINI G., voce Imputabilità, in Dig. disc. pen., VI, Torino, 1992, 255.
Anteprima della tesi: L'imputabilità e il vizio di mente nel sistema penale, Pagina 7

Preview dalla tesi:

L'imputabilità e il vizio di mente nel sistema penale

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Luca Rassu
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Roberto Zannotti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 117

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

capacità
casa di cura e custodia
concezione
disturbi personalità
emotivi
imputabilità
incapacità
infermità
inimputabilità
intendere
libertà
mente
misure sicurezza
ospedale psichiatrico giudiziario
paradigma medico
passionali
penale
pericolosità
psicopatia
psicopatie
psicosi
semi imputabilità
vizio
volere

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi