Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'imputabilità e il vizio di mente nel sistema penale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 derivanti, per esempio, da malformazioni congenite 37 . Questa classificazione della dottrina coincide con la definizione di malattie mentali in senso stretto operata dalla giurisprudenza, che parla di “insufficienze cerebrali originarie e di quelle derivanti da conseguenze stabilizzate di danni cerebrali di varia natura” 38 , ossia, disturbi psichici su base organica che producono alterazioni dell’organismo clinicamente accertabili mediante esami quali l’ EEG (elettroencefalogramma), RX (radiografia del cranio), TAC e RMN (risonanza magnetica). b) psicosi endogene o funzionali Nell’ambito delle malattie in senso stretto idonee a escludere l’imputabilità penale rientrano, inoltre, le psicosi endogene o funzionali, disturbi psichici in relazione ai quali non è stato ancora dimostrato dalla sperimentazione psichiatrica che siano certamente dovuti ad alterazioni strutturali od organiche, ma che si ritengono comunque legati a una predisposizione o a un condizionamento biologico 39 . Anche queste ultime rientrano nelle malattie in senso stretto o nei c.d. stati patologici che, secondo la giurisprudenza prevalente, seppure non provvisti di sicura base organica, sono idonee, per la loro intensità, a escludere totalmente o scemare grandemente la capacità di intendere e di volere 40 . Tra le psicosi endogene, ricordiamo la psicosi maniaco-depressiva 41 o ciclotimia, detta anche “disturbo bipolare”, e la schizofrenia 42 . In particolare, la schizofrenia paranoidea, è idonea ed escludere l’imputabilità quando sia caratterizzata da profonda alterazione del rapporto con la realtà emergente da una sintomatologia costituita da allucinazioni uditive e visive, delirio di persecuzione , meccanismi ossessivi e simili 43 . c) epilessia Tra i disturbi organici che non rientrano propriamente nelle psicosi ma sono comunque idonei a escludere la capacità di intendere e di volere, assume rilievo l’epilessia. “Per quanto riguarda le azioni commesse durante l’accesso epilettico, la non punibilità dell’agente è assolutamente pacifica” 44 . Nel momento del raptus, infatti il malato è colto da una crisi che, provocando 37 ROMANO M. – GRASSO G., Commentario sistematico del codice penale, II, art. 85 – 149, Milano, 1996, 33. 38 Cass., sez. VI, 28 ottobre 1993, in Rep. Foro it., 1994, voce Imputabilità, n. 7; Assise Perugia, 27 febbraio 1995, cit.; Cass., sez. I, 20 ottobre 1997, in Rep. Foro .it., 1998, voce Imputabilità, n. 13. 39 ROMANO M., GRASSO G., op. cit, 33; CHURCHILL’S MEDICAL DICTIONARY, cit, 1557; BERTOLINO M., op. cit, 398 ss. 40 Cass., sez. I, 25 febbraio 1991, in Rep. Foro it, 1992, voce Imputabilità, n. 4; Cass., sez. I, 4 luglio 1996, cit. 41 “Disordine affettivo che consiste in mutamenti dell’umore acuti, periodici, autolimitantesi, con tendenza alla ripetizione. Gli episodi sono di natura maniacale o depressiva, o mostrano una miscellanea di entrambe al tempo stesso”. (CHURCHILL’S MEDICAL DICTIONARY, cit, 1557). Per un caso di psicosi maniaco-depressiva ciclica, risolto nel senso del riconoscimento della seminfermità, v. Ass. Napoli, 16 febbraio 1977, in Giur. Merito, 1978, n. 11. 42 “Con il termine schizofrenia s’intende un insieme di quadri clinici caratterizzati da evoluzione cronica, deterioramento della personalità, sintomi psicotici (deliri, allucinazioni, catatonia, disordini ideativi) almeno in alcune fasi del decorso”. (CASSANO G. B. [a cura di], Manuale di psichiatria, Torino, 1994, 307). 43 G.i.p. T. Ragusa, 24 marzo 1993, in Rep. Foro it., 1994, voce Imputabilità, n. 10; T. Avellino, 2 gennaio 2001, in Rep. Foro it., 2001, voce Imputabilità, n. 13. 44 LATTANZI G. – LUPO E., op. cit., 31 ss.

Anteprima della Tesi di Luca Rassu

Anteprima della tesi: L'imputabilità e il vizio di mente nel sistema penale, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Luca Rassu Contatta »

Composta da 117 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11275 click dal 11/05/2004.

 

Consultata integralmente 56 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.