Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Anglicismi nel francese contemporaneo: tecniche di ricerca computazionale su un corpus giornalistico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Preambolo metodologico e terminologico molto interessante quando si analizzano corpora giornalistici. Gli strumenti metalinguistici piu` impiegati sono gli apici, le virgolette e il corsivo.16 1.3.1 L’istituzionalizzazione Sono i dizionari e le istituzioni pubbliche che garantiscono l’istituzionaliz- zazione dei neologismi, ovvero la loro entrata all’interno di dizionari, liste di parole o lessici ufficiali. Quando una certa parola considerata come “nuova” inizia a diffondersi, e ad essere sempre piu` utilizzata, allora essa potra` es- sere presa in considerazione e i lessicografi potranno valutare la sua entrata o meno all’interno del dizionario. Ma quant’e` il tempo giusto da aspettare prima di poter passare a questa valutazione? Innanzitutto, ogni parola e` a se´, ma ancora piu` rilevante ogni lessicografo e` a se´. Esistono infatti moltissimi pareri a riguardo. Louis Guilbert in [Guilbert, 1975] sostiene che 10 anni e` la durata giusta, Jean-Franc¸ois Sablayrolles in [Sablayrolles, 2000] ritiene che la scelta di un paio di anni e` plausible, ma sottolinea il fatto che lo studio di Guilbert risale al 1975, periodo in cui la facilita` di comunicazione non era pari a quella odierna, dove nuovi strumenti come Internet e telefonia mobile l’hanno radicalmente cambiata. Sablayrolles effettua un lavoro comparativo per misurare il rinnovamento lessicale, confermando la validita` di questa scala temporale. La durata neologica viene misurata attraverso una sottrazione, essa e` di fatti pari all’intervallo compreso tra il momento della sua creazione e quello dell’inserimento all’interno del dizionario. L’attestazione o la non-attestazione all’interno di un dizionario viene pre- sa come test per la novita`: se la parola e` presente allora non e` neologica, se non e` presente allora lo e`. Questo tipo di approccio e` stato oggetto di frequenti dibattiti; anche se lodato per la sua semplicita`, esso va incontro a delle difficolta` insormontabili. La prima difficolta` riguarda il numero di dizionari presenti in Francia e alla loro diversita`. Quale scegliere? Qual’e` il criterio di selezione? Il problema non e` semplice. Esistono di fatti all’incir- ca 30000 dizionari.17 Effettuando una prima selezione, si possono scegliere solo i dizionari generali, monolingua e contemporanei. Altre contraddizioni possono presentarsi. Anche i dizionari monolingua sono differenti, ognuno ha il proprio criterio di scelta per quanto riguarda i neologismi. Una pri- ma superficiale distinzione tra due dei piu` importanti dizionari, Le Nouveau Petit Robert e Lexis di Larousse, propone il primo come piu` completo dal 16Le considerazioni appena espresse sono altamente rilevanti per l’analisi linguistica dei prestiti che verra` effettuata. 17Cfr. [Sablayrolles, 2000]. 13

Anteprima della Tesi di Simone Zesi

Anteprima della tesi: Anglicismi nel francese contemporaneo: tecniche di ricerca computazionale su un corpus giornalistico, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Simone Zesi Contatta »

Composta da 170 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4729 click dal 11/05/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.