Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi spettrale delle concentrazioni di ozono in Lombardia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 1.3 Metodologia adottata Stimare la distanza di correlazione 1/e non pare a prima vista particolarmente difficile da effettuare: si scelgono alcune serie temporali di ozono tra quelle disponibili e, dopo alcune operazioni preliminari di aggiustamento delle serie (dati mancanti, outlayers, ecc…), è sufficiente calcolare il coefficiente di correlazione tra le diverse serie e riportarlo in un grafico avente come ascissa le distanze tra le stazioni scelte, quindi si traccia una curva interpolante che segua l’andamento dei dati e si calcola la distanza alla quale l’interpolante arriva al valore 1/e. Seguendo questa via si approda ad un risultato che può lasciare inizialmente perplessi: la distanza di correlazione 1/e stimata risulta di circa 65000 km (Figura 0.1a) e il tempo di autocorrelazione 1/e risulta compreso tra 47 e 64 giorni secondo le serie, con media di 56,5 (Figura 0.1b). Figura 0.1: a) andamenti delle correlazioni tra le serie di ozono secondo la distanza tra le stazioni e loro interpolante; b) autocorrelogrammi delle serie di lavoro e loro media. La distanza di correlazione stimata appare assolutamente inverosimile, infatti ha scarso senso un raggio di correlazione superiore alla semicirconferenza equatoriale terrestre (40000 km), in generale è senz’altro un errore il tentativo di stimare una distanza molto maggiore della distanza base utilizzata per i calcoli (le stazioni più lontane tra quelle che utilizzo per lo studio distano 250 km). Una stima più sensata dovrebbe comunque essere tale da coprire buona parte dell’emisfero nord; infatti osservando gli autocorrelogrammi per una maggiore estensione di passi risulta evidente la presenza di una ciclicità (Figura 0.2a). a) b)

Anteprima della Tesi di Michele Rienzner

Anteprima della tesi: Analisi spettrale delle concentrazioni di ozono in Lombardia, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Michele Rienzner Contatta »

Composta da 232 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1219 click dal 26/05/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.