Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Luogo e pensiero del sogno. Itinerario morantiano.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 Via dell’angelo è, per confessione della scrittrice stessa, quasi la trascrizione di un sogno, «come il celebre frammento del Kubla Khan di Coleridge» 20 , un sogno di tipo freudiano, che nella conclusione erotica potrebbe far «pensare alla metafora di un trapasso vitale, quello dall’infanzia all’adolescenza» 21 . In questo racconto onirico è possibile trovare l’antesignano di Edoardo Cerentando in un giovinetto misterioso che porta via dal convento una giovane orfana e la rende folle di amore e gelosia; un Narciso corruttore in cui «l’ostinazione e il fiammeggiare di un empio orgoglio erano vinti dai segni di una stanchezza sconsolata, di un pianto irrimediabile» e l’odore d’infanzia umiliata lo rende simile «ad un insetto luminoso a cui bruciarono il lume, e che batte cieco da un’ombra all’altra» (Om I 1460). Lo stupefatto lirismo di queste prime prove testimonia l’impotente contemplazione dello stato delle cose, «la rinuncia all’intervento, l’incapacità, l’impossibilità di reazione al potere di una non bene identificata forza oppressiva che lascia, come unica alternativa, il canto mesto della vanificazione della parola, dell’azione» 22 . Insomma, il significato dell’operazione che con questi racconti giovanili compie la scrittrice sta nel tentativo di formulazione di un progetto di mondo fantastico, governato da leggi autonome, in cui si metaforizza una realtà mutevole e inafferrabile che sfuma in un lirismo allegoria dell’impotente contemplazione dello stato delle cose. 20 C. SGORLON, Invito alla lettura…, 38. 21 G. VENTURI, Invito alla lettura…, 10. 22 A. R. PUPINO, Elsa Morante, in Letteratura Italiana. I contemporanei, Milano, Marzorati, 1982, III, 7570.

Anteprima della Tesi di Adriana Pasqualina Ciboddo

Anteprima della tesi: Luogo e pensiero del sogno. Itinerario morantiano., Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Adriana Pasqualina Ciboddo Contatta »

Composta da 170 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3768 click dal 27/05/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.