Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Luogo e pensiero del sogno. Itinerario morantiano.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2 Colei che Lukács definì «uno dei massimi talenti di scrittore» 1 fu di ingegno «precoce, ma di originalità tardiva. Precoci e irresistibili i primi passi, il bisogno di raccontare favole e storie; ma tardiva la rivelazione di sé a se stessa, la conquista della personalità e dello stile» 2 . Il romanzo è il genere in cui la Morante realizza meglio la sua straordinaria capacità di affabulazione; tale scelta è istintiva, ma non casuale, parte dalla convinzione che solo nel romanzo (genere estensivamente comprensivo anche del poema epico e cavalleresco) un autore possa restituire «intera una propria immagine dell’universo reale (e cioè dell’uomo nella propria realtà)» 3 . In questa scelta la scrittrice compie in maniera decisiva, ma seguendo vie diverse dai neorealisti, il progetto inattuato dei solariani, che a loro volta avevano fatto propria l’esigenza stilistica della «Ronda»: il rilancio del romanzo in Italia, l’aspirazione ad una narrativa «drammatica e umana», predilige, sul piano dei contenuti, lo scavo interiore e il recupero memoriale e sul piano formale un’“aura poetica” che sollevi la pagina ad un livello lirico-evocativo. Ogni sua opera propone «un intero sistema del mondo» tramite un nuovo personaggio, ogni destino diviene una storia di precedenti e la narrazione risulta un metodo di conoscenza per precedenti e conseguenze, così «quasi tutti i libri della Morante nascono dalla fertilità 1 G. LUKÁCS, L’ottobre e la letteratura, «Rinascita», 27 ottobre 1967, 329-31. 2 C. GARBOLI, Il gioco segreto, Milano, Adelphi, 1995, 21. 3 E. MORANTE, Nove domande sul romanzo, «Nuovi argomenti», XXXVIII-IX (1959), 18.

Anteprima della Tesi di Adriana Pasqualina Ciboddo

Anteprima della tesi: Luogo e pensiero del sogno. Itinerario morantiano., Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Adriana Pasqualina Ciboddo Contatta »

Composta da 170 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3768 click dal 27/05/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.