Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La cartolarizzazione dei crediti in Italia: il caso della BCC di Castellana Grotte

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Prefazione 3 Dopo una breve descrizione definitoria, infatti, l’indagine prende in esame le diverse variabili che caratterizzano la cartolarizzazione, evidenziando le pecu- liarità del contesto italiano rispetto al contesto off-shore (la tipologia dei cre- diti ceduti, le modalità di trasferimento, la ripartizione dei rischi tra i soggetti intervenuti, le garanzie prestate e la forma giuridica dei titoli emessi), ed ana- lizzando la conseguente struttura dell’operazione, frutto del concorso di diver- si fattori. Non mancano, inoltre, doverosi riferimenti alla figura giuridica del trust, introdotta dall’ordinamento anglosassone. Successivamente l’analisi si sposta sulle modalità di cessione dei credi- ti, e sui diversi profili giuridici previsti dall’ordinamento italiano: tale analisi permette, dunque, una comparazione tra i metodi di trasferimento, nonché un rapido excursus sui vantaggi e gli svantaggi conseguenti all’applicazione delle diverse norme presenti in Italia. Con il secondo capitolo, invece, lo studio focalizza l’aspetto dinamico dell’operazione di cartolarizzazione, partendo da un’analisi dei modelli di se- curitization adottati da altri Paesi (pass-through, pay-through ed asset backed bond securitization) fino ad arrivare al recepimento degli stessi nella L. 130/1999. L’attenzione è, dunque, rivolta ai soggetti coinvolti nell’operazione (originator, special purpose vehicle, servicer, credit enhancer, agenzia di rating, studi legali ed arrangers), il cui contributo determina la struttura dei flussi finanziari della cartolarizzazione, con particolare riferimento al mecca- nismo di separazione patrimoniale a tutela degli investitori e dello special purpose vehicle, ed alle varie forme di garanzia consentite dalla normativa vi- gente. L’aspetto tecnico ed economico dell’operazione è invece analizzato nel terzo capitolo, basato interamente sulla normativa presente nell’ordinamento italiano e sull’analisi dei titoli emessi con la cartolarizzazione, tutt’oggi anco- ra considerati atipici per i mercati regolamentati.

Anteprima della Tesi di Umberto Lucatorto

Anteprima della tesi: La cartolarizzazione dei crediti in Italia: il caso della BCC di Castellana Grotte, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Umberto Lucatorto Contatta »

Composta da 169 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4080 click dal 31/05/2004.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.