Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Per Giuseppe Tornatore: La leggenda del Pianista sull'Oceano

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 1.2. La genesi di una vasta epopea cinematografica «Immagini incancellabili, come quelle che ci hanno regalato Fellini, Leone, Bertolucci, Amelio, viaggiano su quell’oceano di emozioni da grande cinema». 2 Così Irene Bignardi apre la sua recensione al film di Giuseppe Tornatore, La Leggenda del Pianista sull’Oceano, tratto dal monologo teatrale di Alessandro Baricco Novecento: un kolossal da 40 miliardi nato da un testo di appena 62 pagine. «Volevo che avesse lo stesso respiro del breve racconto da cui è tratto ed invece […] l’epicità nascosta della parabola di Novecento mi ha talmente coinvolto da averne fatto infine un romanzo cinematografico». 3 Per la stesura della sceneggiatura, Tornatore è partito dal monologo e da un suo rapporto personale con lo scrittore torinese: è andato a vedere lo spettacolo teatrale dopo aver letto il libro e, grazie alla dimensione spettacolare dell’immagine che la scrittura di Baricco possiede, questa si è potuta facilmente adattare al cinema. 2 I. BIGNARDI, Viaggiano su quelle emozioni da grande cinema, «La Repubblica», 28 ottobre 1998. 3 G. TORNATORE,Così il pianista è diventato il mio inferno, «La Repubblica», 28 ottobre 1998.

Anteprima della Tesi di Francesca Arangio

Anteprima della tesi: Per Giuseppe Tornatore: La leggenda del Pianista sull'Oceano, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne

Autore: Francesca Arangio Contatta »

Composta da 162 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6098 click dal 31/05/2004.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.