Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Giacomo Debenedetti: una ''particella estranea'' nella storia della critica letteraria italiana del Novecento

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

INTRODUZIONE Attraverso questo lungo e articolato lavoro ci si è voluti accostare con maggiore precisione alla vita e alle opere del critico letterario G. Debenedetti. Si tratta di uno studio di carattere prevalentemente storico e documentario, teso a inserire i lavori dell’autore nel contesto culturale del Novecento. L’opera di questa figura intellettuale ha contribuito nel tempo ad animare numerosi dibattiti e studi, proprio per il carattere unico del suo metodo, per la modernità dei suoi punti di vista sulla letteratura e per l’impostazione particolare delle sue opere critiche. OBIETTIVI L’obiettivo primario di questo studio è stato ripercorrere la vicenda personale e culturale dell’autore, allo scopo di crearne una sorta di completa biografia intellettuale, inserita nel contesto storico e culturale in cui egli si trovò a vivere e a operare. In questa maniera si può riuscire a delimitare l’originale percorso culturale debenedettiano, che negli anni, nonostante sia stato sempre oggetto di definizioni, è sempre sfuggito alle etichette attribuitegli. Questa impostazione si rende necessaria quindi non solo per la comprensione interna del complesso dell’opera debenedettiana, ma anche per il suo inserimento nella storia della cultura italiana, ancora oggi oggetto di discussioni e dibattiti RIASSUNTO A premessa del nucleo del nostro studio si è ritenuto necessario, per l’ottenimento degli obiettivi succitati, delineare innanzitutto un ritratto culturale del critico Debenedetti attraverso la penna di autorevoli maestri di critica come Cecchi e Gargiulo, di illustri coetanei dello studioso come Montale, Solmi e Sapegno o attraverso il ricordo di allievi come Berardinelli e Pedullà. È parso necessario e preliminare ad ogni analisi quindi capire chi fosse Debenedetti per la cultura italiana, quale fu la sua influenza e in che maniera la sua opera agì, finché fu in vita, sul dibattito culturale dell’epoca. Il cuore dello studio segue la linea cronologica della biografia debenedettiana: come ho scritto nell’introduzione, non si tratta di un arido contenitore di date e di eventi, perché ogni aspetto rilevato nella vita privata e ogni episodio o esperienza vengono raccontati e raffrontati con caratteristiche dell’autore, con le costanti della sua opera e del suo pensiero critico. Si è inizialmente dato rilievo all’origine ebraica dello studioso, aspetto accennato in molti studi precedenti, posto qui a confronto fruttuoso con alcune caratteristiche delle opere critiche e narrative, con le scelte culturali e con il pensiero critico debenedettiano; si è svolta un’indagine attraverso l’esperienza formativa giovanile dello studioso, per indagare sulle influenze del suo apprendistato culturale e professionale; determinanti sono stati ritenuti certi episodi legati a gravi

Anteprima della Tesi di Rosalba Ferrara

Anteprima della tesi: Giacomo Debenedetti: una ''particella estranea'' nella storia della critica letteraria italiana del Novecento, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Rosalba Ferrara Contatta »

Composta da 293 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3286 click dal 01/06/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.