Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

IVQS SERVER: un sistema client/server di interrogazione di basi di dati multimediali in rete, ad elevato grado di usabilità, con interfaccia iconica

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 Un file HTML è un semplice file di testo in cui è presente il contenuto del documento e una serie di tag opportunamente specificati. In genere, i tag di HTML vengono specificati da una coppia formata da un tag di apertura e un tag di chiusura dello stesso tipo: L’HTML e l’ipertesto La grande popolarità del World Wide Web, è dovuta principalmente alla possibilità per gli utenti di navigare casualmente e liberamente su Internet, attraverso una struttura ipertestuale. HTML mette a disposizione alcuni tag capaci di specificare riferimenti ad altri documenti HTML o in generale a qualsiasi altra risorsa di rete. Il più popolare è A (anchor) la cui sintassi standard è: testo visibile Tramite il tag A è possibile creare collegamenti non solo su testo, ma su qualsiasi oggetto contenuto nella pagina (es. immagini). Un altro modo per inserire collegamenti ipertestuali è quello di effettuare l’operazione che va sotto il nome di mappatura di immagini con cui si possono specificare aree di un’immagine, ognuna delle quali ancorabile ad un indirizzo diverso. L’HTML e la multimedialità L’HTML, originariamente, permetteva di comporre documenti puramente testuali ma nel tempo, al crescere della sua popolarità, gli utenti espressero la necessità di creare pagine contenenti anche immagini. Contemporaneamente alla nascita della nuova generazione di browser (quelli grafici) l’HTML mise a disposizione il tag IMG con cui è possibile specificare l’indirizzo di un oggetto immagine che viene inserito direttamente nel documento. Oggi, le nuove tecnologie nel campo della multimedialità hanno permesso di sviluppare degli standard di compressione che permettono di creare immagini, suoni e video-clip di dimensioni “ragionevoli”. Anche HTML si è adeguato; ora è infatti possibile creare pagine Web con contenuti multimediali. Con i tag EMBED e OBJECT si possono inserire oggetti di qualsiasi tipo (a patto di possedere nel browser il plug-in appropriato). Il tag IMG si è “evoluto” mettendo a disposizione il nuovo parametro DYNSRC con cui si possono specificare URL di video-clip piuttosto che di immagini.

Anteprima della Tesi di Simone Moretti

Anteprima della tesi: IVQS SERVER: un sistema client/server di interrogazione di basi di dati multimediali in rete, ad elevato grado di usabilità, con interfaccia iconica, Pagina 16

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Simone Moretti Contatta »

Composta da 222 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1636 click dal 10/06/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.