Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Banca Europea per la ricostruzione e lo sviluppo: Istituzione, Organizzazione e Operatività

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 Intorno alla metà degli anni '50, con l'impetuosa crescita economica dei paesi europei e del Giappone, i finanziamenti della BERS cominciarono a spostarsi verso i paesi in via di sviluppo (PVS). I primi prestiti concessi dalla Banca furono effettuati a tassi d'interesse di mercato, ma con scadenze e periodi di grazia assai lunghi. Furono inoltre, diretti quasi totalmente al finanziamento di progetti, ponendo l'accento sull'accumulazione del capitale e sul tasso di rendimento atteso del progetto da finanziare. Nei paesi di recente indipendenza, carenti sia di capitali sia di capacità tecniche e organizzative, la BERS iniziò a fornire anche assistenza tecnica insieme al sostegno finanziario. Verso la fine degli anni '50 ci si rese conto che alcuni paesi erano talmente poveri da non essere in grado di rimborsare prestiti contratti a condizioni di mercato e che, almeno nei primi stadi dello sviluppo, vi sono stati investimenti essenziali produttivi solo nel lungo periodo. Il riconoscimento che un'assistenza adeguata ai bisogni dei paesi più poveri potesse essere fornita solo con finanziamenti a condizioni agevolate, portò, nel 1960, alla creazione dell’Associazione Internazionale per lo Sviluppo (IDA). Aggiungendosi alla BERS, formò la struttura centrale del gruppo della Banca Mondiale. La Società Finanziaria Internazionale (IFC), sorta prima dell'IDA (nel 1956) con il mandato di operare direttamente con il settore privato (concede prestiti direttamente alle imprese private, agendo come investitore diretto nel capitale di rischio e catalizzatore di risorse), non ha mai formato un tutt’uno con la Banca, avendo per lo più una sua entità giuridica e finanziaria. Nel 1966 è stato istituito il Centro Internazionale per la Risoluzione delle Controversie in Materia d’Investimenti (ICSID) che è attualmente il più importante foro internazionale d’arbitrato per la risoluzione dei contenziosi tra investitori stranieri e stati ospiti.

Anteprima della Tesi di Michele Medori

Anteprima della tesi: La Banca Europea per la ricostruzione e lo sviluppo: Istituzione, Organizzazione e Operatività, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Michele Medori Contatta »

Composta da 124 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2037 click dal 08/06/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.