Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La distribuzione dei tassi di crescita del manifatturiero cremonese: un'analisi su panel fisso

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 a zero e di lasciare all’interno di esso le altre società di cui non si è riusciti a comprenderne la natura. Prima di calcolare l’indice di crescita delle imprese è stato necessario inoltre un laborioso lavoro di controllo manuale dei dati finali a disposizione poiché era necessaria la perfetta corrispondenza, in termini di semplice posizionamento nel foglio di calcolo, delle poste di bilancio delle imprese nei due anni considerati. Utilizzando infatti il foglio di calcolo Excel per la costruzione degli indici di bilancio, è necessario che ad ogni riga del foglio al tempo t corrisponda la medesima riga del foglio al tempo t-1, in pratica nell’anno 1998 il bilancio dell’azienda Rossi si deve trovare sulla medesima riga che occupa nel 2001. Ciò ha causato non poche difficoltà poiché, a causa di semplici cambiamenti di denominazione sociale, oppure di residenza, oppure solo semplicemente per il fatto che nell’anno 1998 l’azienda in questione si chiamasse Rossi, e nell’anno 2001 la medesima ditta presentasse alla camera di commercio il bilancio intestandolo Giovanni Rossi, si sono venute a creare incongruenze che hanno richiesto un controllo approfondito. L’eventuale sfasamento di una singola riga in uno dei due anni considerati avrebbe infatti comportato lo sballamento di tutti gli indici di bilancio seguenti e, in ultima analisi, dei risultati finali del nostro lavoro. Il codice fiscale di ogni impresa è stato anche in Excel il comune denominatore tramite il quale discriminare le varie aziende. Durante i lavori per la costruzione della banca dati si è quindi potuta notare una diffusa imprecisione nella compilazione dei bilanci da parte di numerose aziende che si spera verrà meno in un prossimo futuro, tutto ciò a vantaggio di una più rigorosa ricerca statistica e di un minor spreco di tempo nella predisposizione dei database. L’elaborazione informatica dei dati e la mancanza di precisione nella compilazione degli stessi da parte delle aziende o anche solo nella classificazione di essi da parte delle camere di commercio non sono infatti tra loro assolutamente compatibili. Come nota finale aggiungiamo che i valori contenuti nei bilanci che abbiamo elaborato erano ancora espressi in lire: non ci è parso corretto mantenere questo tipo di valuta per cui ogni posta è stata trasformata tramite Excel nel suo corrispettivo in Euro e di conseguenza i valori che mostriamo nella nostra analisi sono espressi anch’essi in Euro.

Anteprima della Tesi di Andrea Soldi

Anteprima della tesi: La distribuzione dei tassi di crescita del manifatturiero cremonese: un'analisi su panel fisso, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Andrea Soldi Contatta »

Composta da 386 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 394 click dal 14/06/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.