Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ripartizione dei rischi fra le province italiane

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 agente ha di ridistribuire nel sistema i propri rischi idiosincratici in ciascun periodo di tempo. Ciò implica che sotto un perfetto grado di risk sharing le fluttuazioni nel consumo dovrebbero dipendere solo da shock nell’aggregato e non da fattori idiosincratici. La letteratura ha proposto diversi approcci medianti i quali affrontare e verificare ipotesi di risk sharing in determinati sistemi economici. Scopo dei successivi paragrafi sarà quello di spiegare da un lato, gli aspetti puramente teorici che stanno alla base del tema posto in essere; dall’altro, spiegare i modelli e i risultati ai quali si è giunti nei principali lavori di risk sharing presenti in letteratura.

Anteprima della Tesi di Angelo Giuseppe Strazzanti

Anteprima della tesi: Ripartizione dei rischi fra le province italiane, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Angelo Giuseppe Strazzanti Contatta »

Composta da 87 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 697 click dal 15/06/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.