Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il teatro di Samuel Beckett e Abe Kobo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

18 In ogni caso, Aspettando Godot è un’opera che ha avuto grande fortuna dai tempi della première francese sino ai giorni nostri, come si evince dal fatto che è stata tradotta in ben 23 lingue e portata sullo stage di altrettanti paesi. Comprendere e spiegare in modo succinto i motivi di tale successo è pressoché impossibile, dato che la ricezione dell’opera letteraria o teatrale in generale è troppo legata al contesto per poter generalizzare. Certo, la storia insegna che l’accettazione di un’opera o meno da parte dal pubblico dipende in gran parte dal pubblico stesso, e non solo dalle sue aspettative e dalle sue esigenze, ma anche dal tipo di società in cui vive. Quando Beckett fa irruzione sulla scena letteraria parigina, la situazione non era certo semplice, tanto meno per un inesperto drammaturgo d’ avanguardia. Il teatro del primo dopoguerra era fortemente legato agli schemi del naturalismo e del melodramma; tale staticità, unita alla indisponibilità a correre rischi dei direttori dei teatri, tendevano a frenare le operazioni di rottura delle scritture drammatiche, e quindi inibivano pur non frenando uno sviluppo che andasse controcorrente.

Anteprima della Tesi di Alessia Novara

Anteprima della tesi: Il teatro di Samuel Beckett e Abe Kobo, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Alessia Novara Contatta »

Composta da 299 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6521 click dal 16/06/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.