Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La figura di Odisseo nel primo Pound

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 Ora Pound non intende limitarsi a descrivere certi aspetti e certe problematiche della modernità, come è avvenuto nella narrativa di Flaubert e Joyce e come ha fatto egli stesso in opere come Homage e Mauberley, ma vuole anche e soprattutto realizzare un’opera propositiva, che indichi delle vie per un cambiamento per quanto riguarda tali problematiche. In particolare, Pound non vuole creare un nuovo Leopold Bloom. Come si è detto all’inizio del capitolo, egli considera il protagonista dell’Ulysses come “the goat” 11 , la vittima di una società, quella dell’inizio del XX secolo, basata su falsi ideali. Evidentemente, in Bloom egli riconosce sé stesso quando, in Inghilterra, avvertiva la presenza di un potere pubblico mistificatorio e di un clima opprimente; egli sente quindi delle affinità col personaggio joyciano e lo vede come una figura senz’altro attuale. Ma essendo “the man in the street”, “the man who believes what he sees in the papers”, Bloom rappresenta per Pound colui che non sa reagire e opporsi a tutto questo; colui che, in ultima analisi, rispecchia questo sistema e non si discosta dalle altre persone: Non seulement il est un “moyen” littéraire […] apt à ramasser ce qu’on dit et pense partout, ce que les gens quelconques disent et ramâchent cent fois par semaine, mais les autres personnages sont choisis pour l’aider, pour ramasser les vanités des milieux autres que le sien. 12 Pound è invece in cerca di figure esemplari, che si distinguano dalla massa che le circonda e mostrino di poter superare gli ostacoli e raggiungere i loro obiettivi. 11 Cfr. nota 138. 12 “Non soltanto egli è un ‘mezzo’ letterario […] adatto a raccattare ciò che si dice e pensa dappertutto, ciò che le persone comuni dicono e ricevono cento volte a settimana, ma gli altri personaggi sono scelti per aiutarlo, per raccattare le frivolezze degli ambienti diversi dal suo”. Pound, “James Joyce et Pécuchet”, in Pound / Joyce, ediz. cit., pag. 249. Trad. mia.

Anteprima della Tesi di Davide Talarico

Anteprima della tesi: La figura di Odisseo nel primo Pound, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Davide Talarico Contatta »

Composta da 194 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3125 click dal 14/06/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.