Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Diritto internazionale Umanitario - Assistenza e Protezione delle vittime dei conflitti armati

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 dell'uomo o da eventi naturali 21 . Classifica, dunque, le "emergenze umanitarie" a seconda del rango delle fonti di regolamentazione giuridica, convenzionali o primarie. L'autore sostiene che le emergenze dovute a conflitti armati rinvengano una loro regolamentazione normativa di natura convenzionale, mentre le emergenze dovute a catastrofi naturali o indotte trovino fondamento nel diritto consuetudinario 22 . La tesi avanzata da Leyendecker non opera distinzioni tra diritto umanitario di guerra e di pace 23 ed è capace, per tale ragione, di ricomprendere anche le azioni umanitarie, che non siano conseguenti a conflitti armati, distinguendo il fondamento giuridico dal fondamento ideale-morale 24 . Si mette, così, in evidenza come le tesi che riconducono il diritto internazionale umanitario alla regolamentazione giuridica dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali comprenderebbero in un unico insieme norme a carattere vincolante con mere dichiarazioni di principio, con la possibile conseguenza di un'eventuale attenuazione dell'efficacia delle norme vincolanti 25 . Della stessa opinione è il Condorelli che sottolinea, inoltre, come generalmente le risoluzioni o raccomandazioni adottate dagli organi delle Nazioni Unite opererebbero tale distinzione sistematicamente 26 . 21 Leyendecker, "Le azioni di soccorso nel diritto internazionale umanitario", Milano, 1979, pp. 17 e ss. 22 Leyendecker, op cit., p. 13. 23 Come invece propone Ridruejo, op cit., pp. 29. 24 Ci si riferisce alla suggestiva definizione avanzata da Patrnogic, "Le droit de l'homme…" op. cit., pp. 59 e ss. 25 Leyendecker, op. cit., pp.8 e ss. 26 Si notino a tale proposito per la Crisi del Kosovo, le risoluzioni del Consiglio di Sicurezza: U.N. doc. S/Res 1244 del 10 giugno 1999; U.N. doc. S/Res 1239 del 14 maggio1999; U.N. doc. S/Res 1203 del 24 ottobre 1998; U.N. doc. S/Res 1199 del 23 settembre 1998. Per la situazione relativa in generale alla crisi dell'ex Jugoslavia si vedano: U.N. doc. S/Res 1186 del 21 luglio 1998; U.N. doc. S/Res 1183 del 15 giugno 1998; U.N. doc. S/Res 1174 del 15 giugno 1998; U.N. doc. S/Res 1147 del 13 gennaio 1998; U.N. doc. S/Res 1145 del 19 dicembre 1997; U.N. doc. S/Res 1144 del 19 dicembre 1997. Si veda anche: Boisson de Chazournes, "Le résolutions des organes des Nations Unies, et en

Anteprima della Tesi di Gianluca Tedesco

Anteprima della tesi: Diritto internazionale Umanitario - Assistenza e Protezione delle vittime dei conflitti armati, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Gianluca Tedesco Contatta »

Composta da 214 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5620 click dal 15/06/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.