Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Attrattività dei mercati internazionali:scelta del paese obiettivo e strategie di ingresso.Il caso Landqart

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

11 Sebbene il tema della globalizzazione abbia spesso assunto toni molto accesi per quel che riguarda il contrasto tra chi ne decanta le lodi e chi gli orrori, studi empirici hanno dimostrato che oggi la gran parte del trade internazionale si realizza ancora a livello intra-regionale 4 , e cioè entro le macro regioni del Nord-America, dell’Unione Europea e del Giappone 5 . I processi di globalizzazione e mondializzazione non sono completamente distinti così come può sembrare. Spesso, infatti, si tende a considerare la globalizzazione come un processo nuovo caratterizzato dall’azione di alcuni stati e di società multinazionali volta a ridurre il mondo intero in un unico sistema economico; la si considera quindi una specificità dell’economia post- industriale in cui elementi costitutivi sono la finanziarizzazione dell’economia, la terza rivoluzione industriale e transnazionale della tecnologia, l’iperconcorrenza, la cultura del contratto, la società civile globale. Mentre la mondializzazione è considerata un fenomeno che investe problemi e risoluzioni mondiali proposte da organismi internazionali, problemi che coinvolgono quindi la totalità della popolazione del globo. Ma in realtà i due fenomeni non sono nuovi nella storia: la globalizzazione è, infatti, un processo a “onde continue” che si verifica da quando l’uomo ha lasciato la caverna per cercare un habitat migliore; è anche un processo di omogeneizzazione nel quale una forza (popolo, nazione, ente) si assume la responsabilità di dare alcuni criteri a cui gli altri si devono adeguare. In questa accezione del termine rientra quel fenomeno di occidentalizzazione del mondo di questi ultimi anni. 4 Ad esempio, se si considerano i due maggiori retailer a livello mondiale, e cioè Wal Mart e Carrefour, notiamo che l’impresa americana possiede il 90,5% dei suoi punti vendita in nord- America, mentre la quota di punti vendita aperti a livello europeo dal gruppo francese corrisponde all’89,5% del totale. 5 Per consultare precisi riferimenti fattuali si consiglia: RUGMAN A.M., “The Myth of Global Strategy”, European Retail Digest, 28, December 2000; RUGMAN A.M., HODGETTS R.M., “The end of Global Strategy”, European Managment Journal, 19, 4 (August 2001); RUGMAN A.M., VERBEKE A., “Multinational Enterprises and Clusters”, Managment international Review 2003, forthcoming, 2003.

Anteprima della Tesi di Alvaro Placa

Anteprima della tesi: Attrattività dei mercati internazionali:scelta del paese obiettivo e strategie di ingresso.Il caso Landqart, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Alvaro Placa Contatta »

Composta da 177 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4571 click dal 16/06/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.