Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Peter Pan, il bambino che non voleva crescere: dalla letteratura al cinema

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 1.2 James Matthew Barrie Peter and Wendy è intriso di elementi autobiografici, perciò ritengo necessario riportare la vita dell’autore. James Matthew Barrie nacque il 9 maggio 1860, nella cittadina di Kirriemuir in Scozia. Il padre, David Barrie, era un tessitore e la madre, Margaret Ogilvy, figlia di un tagliapietre, adottò un’educazione piuttosto rigida per i suoi dieci figli. Quando Barrie aveva appena sette anni il fratello più grande, il preferito della madre, morì in un incidente di pattinaggio e il piccolo James cercò di sostituirlo per consolarla. Si creò così un rapporto molto stretto tra i due che influenzò tutta la vita e la maggior parte dei lavori dello scrittore; c’è chi attribuisce a questo legame l’incapacità di Barrie di avere un rapporto stabile con le donne. Stranamente l’autore del bambino che non voleva crescere arrestò la sua crescita fisica a 14 anni e un metro e 50 centimetri di altezza. Nel 1868, all’età di otto anni, James seguì il fratello Alexander a Glasgow, dove studiò e si appassionò al teatro, passione che coltivava già da piccolo nella lavanderia di casa. Conseguì all’università di Edimburgo nel 1882 il titolo di Master of Arts, presso la Dumfries Academy. Già durante gli anni della scuola Barrie scrisse articoli per mantenersi. Finita l’università lavorò per il Nottingahm Journal, nel 1885 si trasferì a Londra dove scrisse come giornalista freelance per la St. James’ Gazette e per alcune riviste periodiche. Le opere più famose di questo periodo sono gli “Auld Licht Idylls” (1888) e “A Window in the Thrums” (1889), entrambi racconti che illustrano la vita scozzese. Inoltre Barrie scrisse My Lady Nicotine (1890), in cui fa un elogio della nicotina che lo aiutò a contrastare i mal di testa che lo colpivano di frequente 12 ; e The Little Minister (1891), un romanzo melodrammatico che ebbe un discreto successo e rese noto l’autore. 12 F. M. Cataluccio (a cura di), Peter Pan. Il bambino che non voleva crescere, Feltrinelli, Milano, 1992

Anteprima della Tesi di Federica Crespi

Anteprima della tesi: Peter Pan, il bambino che non voleva crescere: dalla letteratura al cinema, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Federica Crespi Contatta »

Composta da 173 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 24109 click dal 29/06/2004.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.