Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Etica e Scrittura: l'esperienza dell'Altro nell'opera di Jacques Derrida

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 questo luogo è un luogo disputato, un luogo di disputa” 3 . La questione del limite è sempre molto sentita in Derrida. Interrogarsi sul bordo (se ce n’è) che separa i campi del sapere è un modo per cercare di mettere a fuoco la specificità della filosofia. Riguardo al “luogo” che ad essa si addice, Derrida continua osservando: “E’ un luogo che reca in sé la legge del suo spostamento, della sua interna eterogeneità. Per riprendere la figura del sisma, una faglia sotterranea travaglia il suolo filosofico. Interessandomi al luogo filosofico, mi interesso anche a quella faglia che fa sì che, a cadenze più o meno regolari, ci siano terremoti, degli eventi. Perché ci sia evento bisogna che ci sia un luogo, e poi che il luogo sia debordato, problematizzato, incrinato; e dunque il rispetto dell’assioma in questione mi ingiunge di prestare attenzione a ciò che, nel luogo problematizzato, è unheimlich. 3 J.Derrida, Ho il gusto del segreto (Cinquant’anni di vita intellettuale cosciente), a cura di M. Ferraris, Iride, 12, agosto 1994, p.336.

Anteprima della Tesi di Pier Giuseppe Di Bernardo

Anteprima della tesi: Etica e Scrittura: l'esperienza dell'Altro nell'opera di Jacques Derrida, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Pier Giuseppe Di Bernardo Contatta »

Composta da 156 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2706 click dal 24/06/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.