Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il fenomeno naziskin. Analisi di una sottocultura giovanile.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 1.3 – PROFILI E ORIENTAMENTI IDEOLOGICI DELL’ESTREMA DESTRA Per affrontare nel modo migliore una analisi socio-politica della subcultura Skin che non forzi questo complesso ed eterogeneo fenomeno entro panni politici stretti o inadeguati, la definizione di cosa si intenda per estrema destra sarà attuata condensando – attraverso un processo di astrazione – gli elementi caratterizzanti fino a formare un idealtipo à la Weber dell’estremismo di destra. Si tratta quindi di tracciare un quadro concettuale improntato alla massima generalizzazione e concepito nel modo più aperto possibile evitando, in questo modo, di erigere immotivate barriere o filtri riguardo il passato storico ma anche di mantenere aperto il corpus concettuale verso possibili – e aggiungerei probabili – sviluppi evolutivi futuri della realtà politico-sociale. Proporre una analisi dei moderni movimenti e partiti di estrema destra riconducendoli sic et simpliciter ai fascismi storici non solo è estremamente riduttivo e inadeguato ma rischia di lasciare senza risposta molti aspetti, mentalità e orientamenti dell’agire propri di questa ideologia che possono essere compresi solo nel contesto socio-politico attuale delle moderne società industriali. Questo discorso vale per i paesi – come Germania, Italia, Austria - dove il nazionalsocialismo ha lasciato una impronta storica e politica sostanziale e profonda ma, a maggior ragione, focalizzarsi sul rapporto con i fascismi storici diventa addirittura imbarazzante in quei casi – ad esempio Stati Uniti, Francia o Gran Bretagna – in cui difficilmente si può parlare di tradizioni fasciste assurte al potere in passato e ciò nondimeno non si può negare la presenza , sia nella storia che nella attualità, di significative correnti e organizzazioni di estrema destra. Il concentrarsi selettivamente sui fascismi storici impedisce di guardare all’ampiezza di quella gamma di tradizioni e correnti alternative – prefasciste o fasciste antagoniste – da cui gli attuali tentativi dell’estrema destra continuano a trarre stimoli importanti e intralcia anche un pieno riconoscimento di come i movimenti moderni tentino, soprattutto attraverso l’integrazione di nuovi elementi, di discostarsi sempre di più dalla tradizione fascista.

Anteprima della Tesi di Barbara Bozzetti

Anteprima della tesi: Il fenomeno naziskin. Analisi di una sottocultura giovanile., Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Barbara Bozzetti Contatta »

Composta da 176 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5924 click dal 23/06/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.