Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La cooperazione penale internazionale: profili di diritto sostanziale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 Seguono la previsione di alcune circostanze aggravanti 8 e le pene previste nel caso di concorso di reati 9 . Gli artt. 1-8 delineano invece, nel rispetto del principio di legalità, le fattispecie di reato. L’art. 1 regola la frode al bilancio comunitario in modo parzialmente diverso dalla Convenzione TIF. Innanzitutto cade la distinzione tra frode in materia di spese o di entrate; in secondo luogo si prevede, oltre al dolo, la negligenza o imprudenza grave 10 ; ai fini, da ultimo, della consumazione, non è più necessario il conseguimento o la percezione illecita di fondi o l’illegittima diminuzione di risorse: si delinea infatti un reato di pericolo. Le condotte previste sono: la presentazione dinnanzi all’autorità competente di dichiarazioni incomplete, inesatte o fondate su documenti falsi concernenti fatti rilevanti ( per la concessione di un aiuto o di una sovvenzione o per la liquidazione di un debito fiscale) che possano arrecare pregiudizio al bilancio comunitario; l’omissione di informazioni sugli stessi fatti alle autorità competenti in violazione di un obbligo di informazione ( in questo caso si punirebbe la mera violazione, anche colposa, di un obbligo informativo, senza la 8 Ad esempio se il risultato fraudolento perseguito è realizzato; se il reato è realizzato nell’ambito di un’associazione per delinquere. 9 In questo caso, indipendentemente dalla tipologia di concorso, l’art. 17 inizia prevedendo: “ Nel caso che una stessa persona debba rispondere di più reati tra quelli definiti dal presente Corpus…..”, è prevista una pena unica, determinata sulla base della pena che sarebbe stata inflitta per il reato più grave, aumentata fino al triplo, con il correttivo che la pena così stabilita non può superare la somma delle sanzioni che sarebbero state inflitte per ciascun reato. La soluzione prospettata richiama il “cumulo giuridico” utilizzato dal nostro codice per il concorso formale di reati e per il reato continuato. 10 Manifesta qualche perplessità A. ROSSI VANNINI, Brevi note sulla rilevanza della negligenza e dell’imprudenza gravi nel reato di frode al bilancio comunitario di cui all’art. 1 del Corpus juris, in L. PICOTTI (a cura di), Possibilità.. cit., p.161 ss. Secondo la modifica del 2000 che ha investito il Corpus, sussiste l’imprudenza grave se l’autore del fatto si assume coscientemente un rischio che porta alla commissione dell’illecito e se il rischio appariva irragionevole date le circostanze. La negligenza grave sussiste se il rischio è evidente alla luce delle circostanze conosciute o conoscibili dall’autore.

Anteprima della Tesi di Massimo Pietrini

Anteprima della tesi: La cooperazione penale internazionale: profili di diritto sostanziale, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Massimo Pietrini Contatta »

Composta da 247 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6669 click dal 29/06/2004.

 

Consultata integralmente 21 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.