Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La partecipazione della CE all'organizzazione mondiale del commercio e i limiti della sua competenza in materia di politica commerciale comune

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 volontà, non riconducibile alla somma della volontà degli Stati membri, e dall’altro osservare se effettivamente abbia avuto un’autonoma vita di relazione internazionale. Riguardo al primo aspetto, ritengo che mai il GATT sia riuscito ad esprimere una volontà autonoma rispetto a quella delle parti contraenti; ciò non solo perché il meccanismo per l’adozione di decisioni, formatasi in seno al Consiglio e alle Parti Contraenti, si basava sulla prassi del consensus, ma anche per il fatto che l’evoluzione del sistema normativo del GATT non si è avuta mediante tali decisioni bensì attraverso nuovi accordi stipulati durante i Rounds. In tal modo, poteva accadere che i nuovi impegni, che scaturivano da tali accordi, potevano non essere assunti da quegli Stati membri, che non ratificavano tali accordi. Per quanto riguarda poi l’altro carattere rilevante, vale a dire lo svolgimento in maniera autonoma della vita di relazione internazionale, che si manifesta mediante la capacità di concludere accordi internazionali e di intrattenere relazioni diplomatiche, alcuni dubbi sembrano sorgere in relazione allo scambio di lettere del 1977 tra il Direttore Generale del GATT e il Dipartimento Politico federale Svizzero. Infatti, tramite questo strumento, le autorità elvetiche estesero ai funzionari del GATT le immunità e i privilegi previsti dall’Accordo che il Consiglio Federale Svizzero aveva stipulato con il Segretario generale delle Nazioni Unite il 19 aprile 1946. Ora, secondo alcuni autori 11 , tale scambio di lettere dovrebbe essere considerato come un vero e proprio accordo di sede, il quale, in ultima istanza, costituirebbe una prova della personalità giuridica internazionale del GATT. 11 MULLER, International Organizations and Their Host States. Aspects of their Legal Relationship, The Hague, 1995, pp. 77-81.

Anteprima della Tesi di Daniele Moretti

Anteprima della tesi: La partecipazione della CE all'organizzazione mondiale del commercio e i limiti della sua competenza in materia di politica commerciale comune, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Daniele Moretti Contatta »

Composta da 207 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3060 click dal 13/07/2004.

 

Consultata integralmente 23 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.