Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La tutela successoria del convivente more uxorio

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Le Donazioni indirette Molto più vasto e complesso è il campo delle donazioni indirette, “ territorio veramente fertile al fine di assicurare il mantenimento al convivente superstite ”. 20 E’ opportuno rilevare che esse conoscono una sorte non dissimile da quella prospettata per le donazioni tout court, in quanto anch’esse sono caratterizzate dalla perdita immediata, o potenziale di un diritto e alla possibile sottoposizione delle stesse all’azione di riduzione dei legittimari del donante (art.809 c.c.), nonché alla revocabilità delle stesse per ingratitudine o per sopravvenienza di figli. Tra le donazioni indirette occupa un posto di rilievo il contratto a favore di terzo con prestazione da eseguirsi dopo la morte dello stipulante previsto come figura generale dall’art 1412 c.c. Il citato articolo prevede infatti che se la prestazione deve essere compiuta a seguito del decesso dello stipulante, questi può revocare il beneficio anche con una disposizione testamentaria anche se il terzo ha dichiarato di volerne profittare (salvo che, in quest’ultimo caso, lo stipulante abbia rinunciato per iscritto allo ius poenitendi). 20 Così G. BONILINI, op.cit., p. 9ss., e G. OBERTO in I regimi patrimoniali della famiglia di fatto,op. cit., cap. 4, p.308ss.

Anteprima della Tesi di Amedeo Giulio Giannotti

Anteprima della tesi: La tutela successoria del convivente more uxorio, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Amedeo Giulio Giannotti Contatta »

Composta da 187 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6706 click dal 13/07/2004.

 

Consultata integralmente 26 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.