Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La tutela successoria del convivente more uxorio

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Organizzazione della vita in comune, con entrambi i partner in vita: I due partner potrebbero stipulare un contratto di convivenza all’interno del quale inserire le clausole relative alle modalità di contribuzione e alla gestione delle problematiche della vita in comune. Potrebbero ad esempio stabilire le reciproche quote di contribuzione ai costi del ménage quotidiano, in proporzione alle rispettive sostanze economiche; stabilire che gli eventuali acquisti effettuati i comune durante il rapporto di fatto, sono da ritenersi di proprietà comune e che in caso di cessazione della relazione verranno divisi a metà. Oltre al contratto di convivenza, sarebbe utile l’apertura di un conto corrente bancario cointestato 10 alla cui creazione e successiva integrazione dovrebbero provvedere periodicamente in proporzione ai rispettivi redditi (ad es, ogni mese Tizio deposita sul conto € 500 e Caia € 200). Detto conto corrente potrebbe poi essere diviso a metà, o in proporzione ai contributi effettuati, in caso di eventuale rottura della convivenza. All’interno del contratto di convivenza sarebbe possibile apporre la clausola che, in caso di eventi di particolare gravità (ad es, una malattia improvvisa, con conseguente necessità di ricovero ospedaliero), ciascun partner possa prelevare denaro dal conto corrente in comune per le spese necessarie. Sempre in caso di eventi di particolare gravità, sarebbe utile prevedere una procura generale, in modo che ciascun partner possa avere voce in capitolo qualora dovessero essere prese decisioni importanti in relazione all’altro. 10 V. sopra, p. 51.

Anteprima della Tesi di Amedeo Giulio Giannotti

Anteprima della tesi: La tutela successoria del convivente more uxorio, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Amedeo Giulio Giannotti Contatta »

Composta da 187 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6706 click dal 13/07/2004.

 

Consultata integralmente 26 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.