Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La tutela dei diritti dei lavoratori in caso di trasferimento d'azienda e di privatizzazione dei servizi pubblici locali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 2. LA DIRETTIVA N. 77/187 La direttiva n. 187 del 1977, basata sul Programma di azione sociale del 1974 e sull’art. 100 del Trattato di Roma (1951), mirava a garantire la continuità dei rapporti di lavoro esistenti all’interno di un’entità economica, indipendentemente dal mutamento del titolare 3 . Per capire la ratio che la ispirò, bisogna collocarla in un periodo storico ben preciso: siamo all’indomani del primo shock petrolifero 4 . L’effetto principale di tale evento fu quello che gli economisti, in gergo, definiscono “razionalizzazione in termini tecnico-produttivi” consistente nella “riconversione” o ulteriore utilizzazione dei beni immobili con conseguenti licenziamenti. Tutto ciò provocò sostanzialmente tre risultati: ¾ crescente ricorso a forme di concentrazione di imprese ¾ chiusura di stabilimenti ¾ aumento del tasso di disoccupazione. 3 Vedi Arrigo G., Diritto del lavoro dell’Unione Europea, Vol. II, Giuffrè, Milano, 2001, pg. 84. 4 Vedi Roccella M.– Treu T., Diritto del lavoro comunitario, Cedam, Padova, 2002, pg. 285.

Anteprima della Tesi di Francesco Cesari

Anteprima della tesi: La tutela dei diritti dei lavoratori in caso di trasferimento d'azienda e di privatizzazione dei servizi pubblici locali, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Francesco Cesari Contatta »

Composta da 209 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5400 click dal 13/07/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.