Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Un approccio territoriale al mercato del lavoro: aspetti analitici e strategici

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 __________________________________________________________________ 12 lavoro (e i lavoratori residenti possono cambiare lavoro) senza cambiare il proprio luogo di residenza…” e quindi, in altri termini, la principale caratteristica del mercato del lavoro locale sarebe quella relativa al fatto che la gran parte della popolazione residente lavora all’interno di esso, e che i datori di lavoro reclutano la maggior parte della forza-lavoro dalle località che lo costituiscono, in modo tale che sia i datori di lavoro che i lavoratori possiedano una nozione abbastanza precisa dei confini del mercato locale del lavoro. L’identificazione della struttura spaziale dei mercati del lavoro locali in Italia è stata pertanto fatta sulla base della configurazione spaziale che assumono gli spostamenti giornalieri per motivi di lavoro in una tipica giornata lavorativa. Questa viene interpretata attraverso un’appropriata funzione di autocontenimento, definita sia dal lato della domanda che da quello dell’offerta di lavoro, (definita dalla proporzione di popolazione residente occupata che lavora entro l’area rispetto alla popolazione occupata che risiede entro l’area ma che svolge altrove la propria attività lavorativa). Un “livello di autocontenimento” del 75% condurrebbe a riconoscere l’evidente esistenza di un mercato del lavoro locale, cosa estremamente difficile in caso di valore inferiore al 50%. Tali due livelli sono utilizzati per identificare i mercati del lavoro in Italia attraverso una metodologia a cinque fasi. Nella prima, una volta calcolata per ciascun comune una funzione di autocontenimento dal lato dell’offerta (occupati che risiedono e lavorano nel comune in rapporto agli occupati che risiedono nel comune e non lavorano in esso), si è provveduto a scegliere il primo

Anteprima della Tesi di Benjamin Rembrij

Anteprima della tesi: Un approccio territoriale al mercato del lavoro: aspetti analitici e strategici, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Benjamin Rembrij Contatta »

Composta da 325 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2382 click dal 14/07/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.