Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La drammaturgia di Mariana Starke (1762 ? - 1838)

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 Se i posti di lavoro, i clubs e le coffee-houses erano luoghi fisici in cui era facile escludere quelle due categorie di persone, il testo stampato, invece, permetteva a tutti, anche dall’interno delle mura domestiche, individualmente e passivamente, di entrare in un vasto network di comunicazioni che favorivano la presa di coscienza dei vari aspetti della realtà sociale e politica: Nothing perhaps more precipitated this search, nor made it more fruitful than print-capitalism, which made it possible for rapidly growing numbers of people to think about themselves, and to relate themselves to others in profoundly new ways. 8 Questo, naturalmente, minacciava di favorire una divulgazione di idee che avrebbero permesso la presa di coscienza da parte delle donne della propria condizione di inferiorità nel sistema patriarcale e la conseguente richiesta di rivendicazione dei propri diritti, causando un sovvertimento dello status quo : They might come into contact with new and disreputable ideas. They might […] read unwholesome novels, or still worse, write them. (Increasingly, of course, women did both). They might free from supervision of husbands and fathers […]. They might cease to be virtuous. 9 E la virtù in una donna consisteva appunto nel rispetto delle regole patriarcali. Gary Kelly ha definito il termine in questo modo: Since women in both upper and middle classes continued to serve the economic function of transferring property from one man to another, the ‘virtue’ assigned to them was predominantly private, restraint of the erotic ‘passion’ ensuring the stability and integrity of the family as a property trust continuing through the generations. Female ‘virtue’ meant sexual chastity guarding those subordinated within their own class against seduction by a social superior or contamination by an inferior. Female virtue was moral propriety concealing and defending the material property, social interests and cultural power of ‘their’ class. 10 8 B. Anderson, Imagined Communities, Reflections on the Origin and Spread of Nationalism, Verso, London 1983, p. 40. 9 L. Colley, Britons: Forging the Nation 1707-1837, Vintage, London 1996, p. 256. 10 G. Kelly, op. cit., pp.5-6.

Anteprima della Tesi di Alessandra Violi

Anteprima della tesi: La drammaturgia di Mariana Starke (1762 ? - 1838), Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Alessandra Violi Contatta »

Composta da 230 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1882 click dal 14/07/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.