Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La drammaturgia di Mariana Starke (1762 ? - 1838)

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2 Innanzitutto viene analizzato come nel diciottesimo secolo, la letteratura avesse rappresentato il mezzo con cui le donne iniziarono a partecipare ai dibattiti nazionali e ad esprimere le proprie convinzioni, trascendendo le distinzioni convenzionali tra sfera pubblica e privata. Esaminando poi, più specificatamente, la situazione teatrale del periodo, viene analizzata la posizione delle drammaturghe nel teatro romantico, gli ostacoli che esse fronteggiarono per poter entrare in un ambito prevalentemente “maschile”, le strategie che utilizzavano per essere maggiormente accettate, le tematiche che affrontavano nei loro drammi e le idee che diffondevano. In particolare, viene esaminata l’ideologia politica che emerge dall’opera di Mariana Starke. Infine, l’ultimo paragrafo è dedicato all’imperialismo, in quanto gran parte di questa tesi si occupa dell’espansionismo britannico in India. Vengono presentati i modi con cui l’oriente è raffigurato nei lavori degli orientalisti dell’epoca e nei testi letterari romantici, evidenziando l’eterogeneità e la complessità dell’orientalismo. Nel secondo capitolo viene esaminata la prima opera teatrale di Mariana Starke, The Sword of Peace; or, A Voyage of Love, una commedia sentimentale incentrata sulla questione della colonizzazione dell’oriente. Il capitolo mostra in che modo l’opera si fosse inserita nel dibattito contemporaneo riguardo la politica imperiale dell’East India Company, riecheggiando il processo a Warren Hastings. Più precisamente, viene analizzato l’atteggiamento dell’autrice nei confronti della questione coloniale, i suoi dubbi, le sue incertezze, le sue paure, ma anche il suo grande ottimismo e la sua totale fiducia verso il governo britannico.

Anteprima della Tesi di Alessandra Violi

Anteprima della tesi: La drammaturgia di Mariana Starke (1762 ? - 1838), Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Alessandra Violi Contatta »

Composta da 230 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1882 click dal 14/07/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.