Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La drammaturgia di Mariana Starke (1762 ? - 1838)

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 Infatti, da una parte la commedia mostra i pericoli e le difficoltà della colonizzazione, evidenziando come il contatto con un’altra civiltà potesse determinare la perdita dell’identità nazionale nel completo assorbimento in una cultura diversa. Dall’altra, tuttavia, l’opera incoraggia la politica imperiale, la quale, nel rispetto degli ideali di libertà e onestà alla base dell’identità britannica, può rivelarsi vantaggiosa sia per il prestigio nazionale che per il benessere del popolo indiano. Accanto al tema dell’imperialismo, vengono presentate anche le altre problematiche sociali che emergono dalla commedia. Più precisamente, il pericolo della mobilità sociale, l’importanza di conservare una netta demarcazione tra le classi e di ristabilire l’ordine e i valori della tradizionale società aristocratico- cavalleresca, la difesa della differenziazione tra ruoli maschili e femminili nella sfera pubblica e in quella privata, la rivendicazione di alcuni diritti delle donne, il discorso del marriage market ed infine la causa abolizionista. In particolare, viene evidenziato il continuo oscillare di Mariana Starke tra posizioni conservatrici ed atteggiamenti anticonvenzionali, sempre celati da una forte retorica sentimentale, moralista e filantropica. Nel terzo capitolo si analizza The Widow of Malabar, un adattamento dal dramma francese di Antoine Marin Le Mierre, La Veuve du Malabar. Anche questa sezione è incentrata sulla rappresentazione della colonizzazione britannica in India. La tragedia, infatti, fu scritta con lo scopo di incoraggiare e legittimare la politica imperiale, presentandola come una missione civilizzatrice, volta al miglioramento sociale e culturale del popolo conquistato.

Anteprima della Tesi di Alessandra Violi

Anteprima della tesi: La drammaturgia di Mariana Starke (1762 ? - 1838), Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Alessandra Violi Contatta »

Composta da 230 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1882 click dal 14/07/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.