Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Coscienza, autoriflessività e paradossi: la teoria del ''doppio legame'' di G. Bateson

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 Anche questo modello finirà infatti per trovare una sua collocazione nel nuovo concetto di macchina elaborato in ambito cibernetico, in cui il funzionamento di un qualsiasi dispositivo va precisato in riferimento ai legami con l'esterno, piuttosto che ai collegamenti interni 4 . Queste ed altre considerazioni, elaborate a metà degli anni '30, costituivano un bagaglio metodologico e osservativo alla ricerca di una sua più netta precisazione metodologica. Bateson trovò questa collocazione qualche anno dopo negli studi di N. Wiener e del suo gruppo interdisciplinare di ricerca intorno alla nascente cibernetica. 5 Essa, nella ricostruzione datane dai loro autori, si colloca come punto di convergenza di linee di ricerca eterogenee: «Eravamo già consapevoli dell'essenziale unitarietà dell'insieme di problemi riguardanti la comunicazione, il controllo e la meccanica statistica, sia nelle macchine che nel tessuto vivente. D’altro lato, eravamo seriamente ostacolati dalla mancanza di unitarietà nella letteratura concernente questi problemi, dalla mancanza di una terminologia comune, e perfino dal nome per questo campo di ricerca. Dopo lunghe considerazioni, giungemmo alla conclusione che tutta la terminologia esistente aveva troppe inclinazioni verso un lato o verso un altro per servire bene allo sviluppo futuro del nuovo campo; e come tanto spesso accade agli scienziati, fummo costretti a coniare almeno un neologismo di origine greca per colmare la lacuna.»[Wiener 1965, trad.it. p.34-5] La nozione-cardine della cibernetica è quella di “Feed-Back” 6 , o “retroazione”, la quale esprime un processo in cui, tramite lo scarto tra un obiettivo prefissato e l'effettivo stato del sistema, l'azione viene calibrata. Un circuito a Feed-Back realizza quindi la possibilità di una stabilità in un sistema costretto a far variare alcuni parametri, e questa rappresenta quindi l'obiettivo finale del sistema (il suo fine). Va sottolineato che questa idea era già presente in maniera confusa in biologia, a partire dagli studi di C. Bernard sulla circolazione del sangue, fino al suo studio esplicito da parte di Cannon, tramite il concetto di omeostasi. Dice Cannon: «Le condizioni costanti che sono mantenute nel corpo possono essere dette equilibrio. Questo termine, comunque, ha raggiunto il suo pieno significato nei processi relativamente semplici della fisica e della chimica dei sistemi chiusi, dove forze note sono equilibrate. I processi coordinati che mantengono lo stato di equilibrio sono così complessi e così peculiari [...] che ho suggerito di designare tale stato con un termine speciale: omeostasi.»[Cannon 1939, trad.it. p.107] Bateson si rende benissimo conto di quali affinità abbia il suo taglio di indagine con le indagini svolte in ambito cibernetico, affermatesi successivamente. Nella cibernetica vede la realizzazione di una teoria che elabora compiutamente l'insieme di idee che, mentre sul terreno antropologico si manifesatavano ancora in forma confusa e indistinta, vengono qui elaborate con chiarezza, indipendentemente dal tipo particolare di disciplina a cui applicarle. “Naven” era stato scritto prima

Anteprima della Tesi di Giacomo Mason

Anteprima della tesi: Coscienza, autoriflessività e paradossi: la teoria del ''doppio legame'' di G. Bateson, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Filosofia

Autore: Giacomo Mason Contatta »

Composta da 138 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6143 click dal 16/07/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.