Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Universi che (non) cadono a pezzi: la negazione dell'apparenza in Do Androids Dream of Electric Sheep? di Philip K. Dick e Blade Runner di Ridley Scott

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

18 When he stood up he found himself looking into a laser tube. “Your questions,” Luba Luft said in a crisp, formal voice, “began to do with sex. I thought they would finally. You're not from the police department; you're a sexual deviant.” (DAD, p.90) Rick è alla mercé della cantante, che in realtà è un Nexus-6 e che chiama la polizia; è alla mercé del poliziotto che si presenta, l’Agente Crams, che nega di avere sentito il suo nome e quello dell’ispettore Bryant: è quindi alla mercé dei replicanti, in quanto Crams stesso è un androide e lo conduce ad una stazione di polizia mai vista prima. La situazione si è quindi drasticamente ribaltata: Deckard, che doveva sottoporre il test a Luba Luft e quindi ritirarla, si trova ora in trappola, circondato da androidi che fingono di essere umani e che lo accusano di essere un replicante. Nonostante la situazione sia molto difficile, Rick riesce a cavarsela, anche grazie all’aiuto del “collega” Phil Resch, che uccide l’androide - ispettore Garland e lo fa uscire dall’edificio fingendo di tenerlo prigioniero. Da questo punto in poi, scampato il pericolo, Deckard appare più sicuro nelle sue azioni: i due si dirigono al Teatro dell’opera per ritirare Luba Luft ma la trovano al museo lì vicino, dove si tiene un’esposizione delle opere di Munch. L’androide, braccata dai due Blade Runner, non ha scampo e quasi non oppone resistenza, con quella rassegnazione nel sapere che la propria esistenza sta per finire tipica degli androidi, che tanto infastidisce Deckard. Questa volta Rick si comporta in modo molto professionale, cercando di evitare il coinvolgimento della folla presente nel museo: Luba Luft viene infatti uccisa nell’ascensore da Phil Resch, irritato dalle continue e poco velate allusioni della cantante, che a più riprese lo identifica come androide. Poco dopo Deckard sottopone Phil Resch al Voigt-Kampff senza particolari problemi, grazie anche alla volontà del soggetto, che vuole assolutamente conoscere la verità circa la sua natura.

Anteprima della Tesi di Alessandro Rocchetti Bellinzoni

Anteprima della tesi: Universi che (non) cadono a pezzi: la negazione dell'apparenza in Do Androids Dream of Electric Sheep? di Philip K. Dick e Blade Runner di Ridley Scott, Pagina 16

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Alessandro Rocchetti Bellinzoni Contatta »

Composta da 227 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3428 click dal 15/09/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.