Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ebraismo e Modernità Nella Narrativa di Joseph Roth

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 L’esilio ebraico viene dunque visto come metafora di una condizione storica ed esistenziale in cui l’uomo esce da una compagine culturale in cui i valori e le tradizioni individuali erano vissuti con pienezza per avviarsi verso una cultura di massa che è quella della borghesia capitalista. Joseph Roth è stato cronista delle tragiche peregrinazioni degli ebrei orientali che dalle regioni dell’est europeo come la Galizia, la Polonia, la Russia ecc. emigravano in Occidente per sfuggire alle persecuzioni e a una vita fatta di miseria . L’elemento ebraico costituisce una costante nell’opera di Joseph Roth e, presente come sfondo in quasi tutti i suoi scritti, trova un’attenta e diretta rappresentazione in opere come Juden auf Wanderschaft (1927), Hiob (1930), Tarabas (1934). Il semitismo, che costituisce dunque il principale fattore unitario dell’opera letteraria rothiana, emerge nelle vicende dei personaggi come Franz Tunda di Flucht ohne Ende ( 1927), Carl Trotta in Radetzkymarsch (1933), Andreas Pum in Die Ribellion (1924), Andreas Kartak in Die Legende von heiligen Trinker (1939).

Anteprima della Tesi di Giuseppina Pirito

Anteprima della tesi: Ebraismo e Modernità Nella Narrativa di Joseph Roth, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Giuseppina Pirito Contatta »

Composta da 183 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3515 click dal 24/09/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.