Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ebraismo e Modernità Nella Narrativa di Joseph Roth

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

5 Si tratta di individui che ripercorrono allegoricamente le peripezie degli ebrei orientali i quali, perduto il contatto con i luoghi di origine, subiscono l’emarginazione e la pena di una vita sradicata dal contesto sociale. Per comprendere Roth bisogna conoscere il suo particolare legame con l’impero austro-ungarico di Francesco Giuseppe di cui Brody, luogo natio dello scrittore, costituiva una delle provincie. Prima del conflitto mondiale del 1914, infatti Brody faceva parte dell’impero austro-ungarico per cui la monarchia asburgica ha avuto molta importanza nella formazione artistica di Roth. Dopo il crollo dell’impero, a seguito dell’assassinio dell’erede al trono a Sarajevo (1914) e dei conflitti che ne seguirono, il suo mito si identificò per Roth con il motivo dell’autocoscienza ebraica al punto che, nella dissoluzione dell’impero egli vi vide la conseguenza principale della dissoluzione definitiva dello shtetl ebraico-orientale, (piccole comunità ebraiche che, nel corso dei secoli si stabilirono nelle estreme province dell’Impero asburgico per sfuggire alle persecuzioni antisemite dello zar) e la fine dei valori che Roth vi proiettava. L’attività di scrittore di Roth è iniziata dopo la fine della guerra.

Anteprima della Tesi di Giuseppina Pirito

Anteprima della tesi: Ebraismo e Modernità Nella Narrativa di Joseph Roth, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Giuseppina Pirito Contatta »

Composta da 183 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3516 click dal 24/09/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.