Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La valutazione delle piattaforme tecnologiche per l'eLearning: uno sguardo al mondo open source

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CAPITOLO 1 – DALLA FORMAZIONE A DISTANZA ALL’ELEARNING 13 Questa ricerca si occuperà dell’eLearning, considerato come lo strumento didattico più innovativo della formazione a distanza. Prima di approfondirne gli aspetti più tecnici, è necessario procedere ad un’attenta analisi delle sue origini per capirne al meglio gli sviluppi attuali. Partendo dal decreto Moratti-Stanca, che ha concretizzato i numerosi sforzi fatti negli ultimi anni a favore dell’eLearning, in questo studio si cercherà di analizzare i vari aspetti della formazione a distanza a partire dalle definizioni che ne sono state date, dalle classificazioni realizzate sulle sue diverse generazioni e dai diversi tipi di apprendimento di cui si occupa. La FaD verrà, allo scopo, suddivisa in quattro categorie fondamentali, ovvero l’apprendimento individuale, apprendimento assistito, apprendimento collaborativo ed infine l’apprendimento cooperativo. Una loro attenta analisi condurrà ad una definizione più precisa della formazione in Rete. Inoltre, per focalizzare meglio il tema, verranno studiati gli aspetti fondamentali che costituiscono un sistema di eLearning, cioè gli attori che vi partecipano, il materiale impiegato, l’aspetto tecnologico ed i servizi offerti agli studenti. La parte finale di questo capitolo verrà dedicata alla descrizione del metodo di progettazione di un corso di eLearning, a partire dal suo aspetto didattico per poi arrivare alla definizione degli strumenti tecnologici che supportano il corso stesso. 1.1 Il decreto Moratti-Stanca Il tema dell’eLearning, oggi di grande attualità, sta assumendo una forma più concreta grazie alla sua applicazione all’interno di molti atenei universitari. È stata determinante per il suo sviluppo l’entrata in vigore del decreto Moratti- Stanca, divenuto operativo il 16 Maggio 2003 ed emanato dal ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Letizia Moratti, insieme al ministro per l’Innovazione e le Tecnologie, Lucio Stanca. Il decreto prende in considerazione il concetto di “università telematica” e si occupa dei criteri didattici e tecnologici finalizzati ad ottenere l’accreditamento dei corsi di studio a distanza delle università statali e non statali e delle istituzioni universitarie abilitate a rilasciare titoli accademici.

Anteprima della Tesi di Chantal Gallesi

Anteprima della tesi: La valutazione delle piattaforme tecnologiche per l'eLearning: uno sguardo al mondo open source, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Chantal Gallesi Contatta »

Composta da 198 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3238 click dal 24/09/2004.

 

Consultata integralmente 19 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.