Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Conferenza di servizi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 Capitolo primo La conferenza di servizi da forma occasionale di amministrazione ad istituto di carattere generale. Par.1.1 L’origine informale dell’istituto e la sua formalizzazione. La denominazione dell’istituto “conferenza di servizi”, deriva dal latino conferre che significa “portare insieme, riunire”. L’istituto viene concepito nell’ambito della decennale vicenda legislativa relativa alla semplificazione dei procedimenti amministrativi. Il legislatore Italiano dà impulso a questo fenomeno per rendere più celere ed efficiente l’azione amministrativa, nel quadro della modernizzazione della Pubblica Amministrazione Italiana, fatto che tuttora lo impegna 1 . Per una trattazione adeguata dell’istituto dalle sue origini, è opportuno premetterne in breve la funzione che, coerente col suo 1 In tal senso vedi G.CIAGLIA (avvocato), nel suo articolo La nuova disciplina della conferenza di servizi,2002, pubblicato sulla rivista internet di dir. Pubblico, www.Giust.it,;

Anteprima della Tesi di Ferdinando Romano

Anteprima della tesi: Conferenza di servizi, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Ferdinando Romano Contatta »

Composta da 142 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8039 click dal 30/07/2004.

 

Consultata integralmente 33 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.