Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Conferenza di servizi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 In pratica la conferenza di servizi consente, da sempre, di raggiungere punti di accordo su questioni determinate, come l’individuazione di zone con specifica vocazione o la previsione di percorsi di autostrade, ferrovie ecc. Inoltre non si trascura, in caso di mancato accordo tra i partecipanti, che essa favorisca la netta rilevazione dei diversi interessi in gioco. Tuttavia, a parte un certo entusiasmo iniziale e nonostante la notevole utilità pratica della conferenza di servizi, i Comuni, in particolare, nonché dottrina e giurisprudenza, non mostrano un grande interesse per l’applicazione dell’istituto, cosicché, sul finire degli anni cinquanta, il Ministero dei lavori pubblici abbandona l’iniziativa intrapresa precedentemente 9 . L’interesse minimo, manifestato dalla dottrina in questa prima fase del nuovo fenomeno amministrativo, si concentra sulla qualificazione della conferenza di servizi, oscillando tra “la mera riunione di organi” e “l’organo collegiale”, accostandola, da quest’ultimo punto di vista, ai comitati interministeriali. 9 Atteggiamento questo denunciato in particolare da Autori dell’epoca come CUCCIA, Accelerare i piani urbanistici, in Rass. lav.pubb., 1954, p. 21 e da A. STOPPANI, op.cit nota n.5, p.328.

Anteprima della Tesi di Ferdinando Romano

Anteprima della tesi: Conferenza di servizi, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Ferdinando Romano Contatta »

Composta da 142 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8039 click dal 30/07/2004.

 

Consultata integralmente 33 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.